Durante l’incontro con Luca di Montezemolo e Sergio Marchionne presso la sala stampa del Museo di Maranello, l’ad di FCA ha rivelato il futuro della nuova Alfa Romeo Giulia.

“Alfa Romeo Giulia arriverà il 24 giugno 2015”

Ha detto Marchionne, fissando una data precisa e non a caso. La gloriosa Alfa (acronimo di Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) nacque il 24 giugno 1910 a Milano. Così, 105 anni dopo arriverà la nuova berlina sportiva. Sarà la prima auto del Marchio (e del Gruppo) a essere realizzata sulla nuova piattaforma Giorgio (a trazione posteriore e integrale), la prima proporre (per il brand) i V6 turbo benzina e i V6 turbo diesel, decisivi per rilanciare il prestigio e la vocazione sportiva delle auto che hanno fatto la storia del Biscione. Relativamente a un SUV Ferrari (Maserati avrà il Levante) Marchionne è stato laconico: "Non lo vedo". Il futuro di Maranello. "Desidero chiarire un paio di punti: non c'è la minima intenzione di integrare le operazioni di Ferrari nel sistema Fiat/Chrysler. Intendo proteggere l’integrità della Ferrari. Il successo della Ferrari è dovuto, in gran parte, al fatto di essere un marchio unico e non può appoggiarsi sul resto del sistema Fiat/Chrysler. Non farà parte del polo del lusso, la Ferrari è la Ferrari e non va inserita da nessuna parte". Il rapporto con Montezemolo: "L'amicizia tra me e Luca prosegue, non è stata alterata dal polverone del weekend. Da parecchie settimane che parliamo di questo passo, era solo da stabilire i tempi. Lo ringrazio per l'amicizia".