Se la rivale diretta manda in campo un'elettrica pura (Mercedes Classe B Electric Drive), lei risponde con un'ibrida plug-in. Bmw Serie 2 Active Tourer plug-in Hybrid diverrà presto realtà; al momento è un prototipo svelato a Miramas dai tecnici della casa dell'elica, utile per illustrare le peculiarità tecniche rispetto alle altre ibride "con la spina" che popolano la gamma, Bmw X5 xDrive40e e Serie 3 plug-in Hybrid, lasciando fuori la i8. Sarà la prima Bmw ibrida a mettere insieme un motore elettrico e un termico disposto trasversalmente all'avantreno, il tre cilindri 1.5 litri TwinPower Turbo benzina, da 136 cavalli. La trazione integrale? Fa parte del corredo naturale di Serie 2 Active Tourer ibrida. L'architettura si presta al gioco, con il posizionamento al posteriore del motore elettrico da 65 kw e 165 Nm, insieme all'elettronica di potenza e interviene quando la motricità dell'asse anteriore viene meno o in qualunque situazione nella quale la coppia al posteriore possa migliorare la dinamica di marcia. C'è di più, però. All'avantreno, insieme al motore 3 cilindri e al cambio Steptronic 6 marce (a proposito, adegua la logica di funzionamento a seconda della modalità di guida selezionata tra Comfort, Sport ed Eco Pro) è posizionato un generatore ad alta tensione, incaricato non solo di recuperare l'energia in frenata e stoccarla nel pacco batterie, ma anche di garantire un boost di potenza al motore termico, sotto forma di 15 kw e 150 Nm extra.

Le foto di Bmw Serie 2 Active Tourer plug-in Hybrid

Del prototipo in via di sviluppo non si conosce ancora la capacità del pacco batterie (collocato sotto i sedili posteriori), mentre l'autonomia dichiarata arriva a 38 km, possibili in modalità Max eDrive, che limita la velocità massima a 130 km/h, mentre in modalità Sport si sfrutta appieno il powertrain ibrido, puntando alle prestazioni migliori, sintetizzate da un'accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 6"5, decisamente brillante. Immancabile anche la modalità Save Battery, che permette di preservare la carica delle batterie e di adottare un recupero dell'energia più intenso. La quarta modalità di guida è la Auto eDrive, con la quale l'elettronica gestisce motore endotermico ed elettrico, bilanciando il loro impiego e consentendo la marcia a zero emissioni fino agli 80 km/h. In qualsiasi frangente, si può riattivare il motore termico azionando il kickdown con l'acceleratore, mentre spostando la leva del cambio su S di default verranno utilizzati sia il 3 cilindri che l'elettrico posteriore. Il capitolo relativo ai consumi fa registrare un valore di 2 litri/100 km nel ciclo combinato, equivalenti a emissioni di Co2 inferiori a 50 g/km. Quando Bmw Serie 2 Active Tourer plug-in Hybrid verrà lanciata sul mercato avrà prezzi allineati alle versioni con potenza complessiva simile del MPV. Fabiano Polimeni