Non può limitarsi a prendere il pianale MLB, il pur aggiornato motore W12 TSI e lanciarsi sul mercato. Bentley Bentayga deve andare oltre e rispondere alle attese di un pubblico che, quando si parla di Bentley, ha una visione ben precisa del brand. Dovrà conservare la cura artigianale dei dettagli riconosciuta a modelli come la gamma Continental o Mulsanne. Il debutto è distante poco più di un mese, appuntamento al salone di Francoforte a settembre, quando le camuffature che ancora celano i particolari dello stile lasceranno il posto agli stilemi tipici della casa di Crewe. L'ultimo video teaser mostra Bentley Bentayga impegnata nei test in Spagna, altra tappa dopo i passaggi obbligati all'Artico e nel deserto. Ci consentono di scoprire qualcosa in più delle caratteristiche che tracceranno l'identità del primo modello suv nell'offerta Bentley. Le sospensioni ad aria assicurano quattro differenti livelli d'assetto, mentre in off-road si potrà contare su un selettore dal quale scegliere 8 diverse modalità, ciascuna relativa a una situazione specifica, programmi di gestione della trazione e dell'erogazione di coppia a seconda che si sia su fondi sabbiosi o rocciosi. Sul versante della sicurezza attiva e dei dispositivi di ausilio alla guida, ne annuncia oltre 10 Bentley, svelando gli "ovvi" Traffic Assist, City Safeguard e l'avviso della presenza di pedoni. In esclusiva, invece, debutterà il Bentley Dynamic Ride System, che sa tanto di regolazione adattiva dell'assetto. Dicevamo in apertura del motore W12. Di per sé non è unità nuova, ma lo è con la sovralimentazione turbo, tale da portare a 608 cavalli e 900 Nm i numeri del plurifrazionato a quattro bancate. Bentley Bentayga -2 Bentley Bentayga - 4 Interesse sul design esterno a parte - del quale si intravedono la classica calandra Bentley e i gruppi ottici tondeggianti - la curiosità è sul trattamento riservato all'abitacolo, il layout della plancia, gli accostamenti dei materiali. Aspettando Francoforte, sappiamo che la gestione delle funzioni sarà possibile attraverso con svariate modalità: controllo vocale, classiche manopole, pulsanti touch e anche l'innovazione delle gestures, con le quali far corrispondere al movimento predefinito della mano, l'attivazione di un dispositivo specifico. Su un punto in particolare, poi, mettono l'accento i tecnici inglesi: Bentley Bentayga avrà l'impianto audio più potente tra tutti i suv. Restando sull'infotainment, i passeggeri posteriori avranno schermi dedicati, sui quali riprodurre contenuti in streaming, consultare le indicazioni del navigatore, guardare la tv, giocare ai videogames ed effettuare anche videochiamate. E' una vera Bentley. Fabiano Polimeni