Con un po' d'immaginazione, dalle parti di Londra, aspettando il lancio in novembre, si potrà avere un'idea di come sarà Range Rover Evoque Convertible. L'immaginazione sarà necessaria per "vestire" le installazioni in alluminio, uno scheletro che replica le linee principali del suv cabrio, declinazione che ancora mancava con le proporzioni compatte, dopo aver assistito alla trasformazione del concetto originario in suv-coupé. Dai colori vivaci, si potranno incrociare di fronte ai grandi magazzini Harrods, con proporzioni assolutamente realistiche, essendo in scala 1:1; la stessa strada - quella di strutture wireframe - venne adottata già nel 2011, in occasione del lancio della Evoque chiusa. L'elemento essenziale che distinguerà i due modelli sarà la presenza della capote ad azionamento elettrico, destinata a ripiegarsi dietro i sedili posteriori. Confermata la configurazione degli interni già caratterizzante la Evoque tre porte, con quattro sedute singole. Le sei installazioni wireframe verranno poi inviate in giro per il mondo in un tour che precederà la presentazione di novembre. Range Rover Evoque cabrio, wireframe a Londra (8) Range Rover Evoque cabrio, wireframe a Londra (7) «Range Rover Evoque Convertibile è assolutamente a suo agio negli ambienti urbani di una grande città come Londra che, a sua volta, è la vetrina perfetta per il primo suv compatto di lusso convertibile del mondo. Le location selezionate riflettono lo stile di vita dei clienti della Evoque Convertibile, caratterizzato da lusso e raffinatezza, - due qualità ampiamente presenti in questo veicolo», ha commentato Gerry McGovern, direttore del design di Land Rover capo dell'ufficio creativo. f.p.