Non servirà sfogliare la scheda tecnica per riconoscere una 911 GTS da una Carrera S. Certo, i numeri danno pieno significato a interventi che altrimenti resterebbero soluzioni di stile, a cominciare dai dettagli neri sparsi tra lo splitter, i supporti degli specchietti, i cerchi da 20 pollici monodado, le minigonne, l'ovvio logo GTS alla base delle portiere, i terminali di scarico centrali di serie, la finitura in nero lucido delle griglie sul vano motore. Quei numeri che dicono di una potenza superiore, 30 cavalli aggiuntivi dal 3 litri boxer 6 cilindri: 450 cavalli in totale, 550 Nm di coppia massima.

Se il raffronto si fa con la precedente GTS, spinta dal boxer aspirato da 3.8 litri, ecco arrivare 20 cavalli in più ma soprattutto 110 Nm di coppia, senza considerare l'arco del contagiri molto più favorevole sul quale sono sparsi i 550 Nm: da 2.150 giri/min a 5.000. I consumi passano da 9.9 litri/100 km a 8.3 litri nel misto. Bel risparmio. Le prestazioni? Lo zero-cento vale 3"6 con la 911 GTS coupé integrale e cambio PDK, morde meglio di tutte le altre l'asfalto sullo scatto "classico". La velocità massima migliore si ottiene, invece, con la coupé GTS due ruote motrici e cambio manuale 7 marce: 312 orari. Oltre i 300 all'ora tutte le altre.

C'è una base comune per coupé, cabrio e Targa. E' rappresentata dalle scelte di design, dal frontale sportivo del pacchetto Sport Design, dall'asse posteriore largo 1.852 millimetri - quello della Carrera 4 presente sulle GTS due e quattro ruote motrici - dall'aerodinamica ottimizzata, minor portanza dal profilo dello splitter rivisto e da un'ala posteriore che si spinge più in su e diventa più efficace.

Le sospensioni PASM costituiscono lo standard per tutte le GTS, 10 millimetri più bassa l'altezza da terra. L'arrivo sul mercato è previsto dal prossimo marzo, con un prezzo di listino che in Germania è stato fissato in 124.451 euro per la GTS coupé due ruote motrici. La Targa (unico, l'arco del montante nero) sarà esclusivamente 4 GTS, integrale, e serviranno 144.919 euro, tanti quanti ne richiederà la 911 4 GTS Cabrio (137.541 la GTS cabrio). A 131.829, infine, si posiziona la coupé 4 GTS. Capire se davanti si ha una "4" o una GTS "semplice" sarà un istante: le due ruote motrici avranno un elemento nero a raccordare i gruppi ottici posteriori bruniti.

Carrera S, la prova: guai a chi dice turbo

Gli interni si presentano con un ampio utilizzo di Alcantara, mixata con pelle, fibra di carbonio e alluminio. Il cockpit sfoggia anche lo Sport Chrono package e l'interazione tra veicolo e smartphone, oltre alle classiche funzioni di infotainment, passa dalla registrazione automatica dei dati e il monitoraggio delle prestazioni di guida tramite la Porsche Track Precision app.