GTI è sigla che automaticamente si accosta a Golf, nell'universo Volkswagen. La prima, nel 1976, era proposta sportiva con 110 cavalli, sufficienti a regalare vivacità a un progetto da 810 kg appena. Altre potenze, altre dimensioni e masse in gioco, oggi (qui la prova di GTI Clubsport). Per creare un parallelismo ideale tra la prima GTI e l'attualità, al meeting sul lago Worthersee Volkswagen presenterà up! GTI concept. Uno studio che si trasformerà in prodotto di serie a inizio 2018, con buone probabilità di ritrovarlo anche sul mercato italiano.

Nel segmento delle citycar si propone con i contenuti stilistici tipici di una GTI e li abbina a una maggiore verve del propulsore, accreditato di 115 cavalli e 200 Nm di coppia. Unità turbocompressa, sarà il mille turbo a spingere la up! GTI fino a 197 km/h e accelerare in 8"8 da zero a cento. Con 110 cavalli, la prima Golf GTI toccava i 182 orari e fermava il cronometro sui 9" in accelerazione. Numeri, nessun altro confronto possibile. 

Al Worthersee 2017, up! GTI concept verrà presentata con la classica tinta Pure white (le alternative una volta su strada saranno il Tornado red pastello e i metallizzati Dark silver, Black pearl e Costa azul), percorsa da elementi in nero lucido - calotte degli specchietti, fascia paraurti, tetto -, minigonne più marcate, una fascia adesiva alla base delle portiere e spoiler in coda. I profili rossi su calandra e portellone posteriore accompagnano naturalmente il logo GTI, oltre ai cerchi da 17" pollici bicolore e la grafica aggressiva dei fari posteriori. L'assetto beneficia di un'altezza da terra ridotta di 15 millimetri.

Nuova up!, primo contatto

All'interno, sedili in tessuto con motivo Tartan, volante in pelle e corona tagliata in basso, cambio sei marce e l'espansione del computer di bordo attraverso la basetta porta smartphone, con app dedicata per registrare parametri extra in marcia. 

LA GAMMA VOLKSWAGEN E IL LISTINO PREZZI