Ha partecipato anche lei all'inizio dei festeggiamenti per il quarantennale di Renault Sport in Formula 1. Nuova Renault Megane RS è scesa in pista a Montecarlo, nel venerdì tradizionalmente di "stacco" tra le prime prove libere e le qualifiche. Svela piccoli dettagli in attesa di scoprire la scheda tecnica a ridosso del Salone di Francoforte, il prossimo settembre, dove esordirà ufficialmente, per poi trasferirsi nelle concessionarie a inizio 2018. 

Accanto alla versione con cambio manuale 6 marce avremo una Megane RS EDC, con trasmissione doppia frizione; due diverse proposte di telaio, già note, Sport e Cup, in passato sigle che si sono differenziate per scelte come la presenza del differenziale autobloccante e impianto frenante con dischi forati e baffati sulla seconda; altri accorgimenti potrebbero caratterizzare la Cup rispetto alla Megane RS Sport. Avrà il sistema R.S. Monitor, centro nevralgico delle informazioni legate alla prestazione, integrato nell'infotainment.

Vestita del motivo camouflage giallo-nero, "colori sociali" di Renault Sport, ha girato a Montecarlo svelando le scelte estetiche e aerodinamiche che ritroveremo sul modello di serie, a partire dal paraurti anteriore con profilo orizzontale tra calandra e portatarga, proseguendo con i fendinebbia dal motivo a scacchi e la griglia con maglie a rombo, completata da un elemento di raccordo tra i fari che dovrebbe abbandonare le cromature della gamma Megane più tranquilla per sfoggiare un tema più sportivo.

Le minigonne più accentuate, l'inserto sul paraurti in coda che simula un diffusore - con scarico centrale e cornice a trapezio -, lo spoiler intorno al lunotto e cerchi in lega specifici, sono altri accorgimenti visibili su Megane RS. Indiscrezioni sul motore vorrebbero un'unità 2 litri turbocompressa, capace di posizionarsi in quota 300 cavalli, "frontiera" sulla quale si gioca il confronto con le altre hatchback prestazionali. 

LA GAMMA RENAULT E IL LISTINO PREZZI