LONDRA. Colpo di coda della Jaguar XF, la berlina di Coventry che festeggia quest'anno i 10 anni di vita, essendo nata nel 2007, e per compleanno si fa uno, anzi due regali: il primo è l'elegante variante Sportbrake che rappresenta un "unicum" in casa Jaguar (dimenticabile il tentativo fatto a inizio secolo con l'imbarazzante X-Type station wagon), il secondo è un testimonial d'eccezione, Sir Andy Murray, il tennista inglese numero uno del mondo e vincitore di Slam, protagonista nel prossimo torneo di Wimbledon, dove la Sportbrake sarà anch'essa "in campo".

Bella, sinuosa, ben proporzionata e costruita nell'impianto che la Jaguar ha a Castle Bromwich, dove vengono prodotte anche le XJ, XE ed F-Type, la nuova familiare si caratterizza per linee pulite e una carrozzeria non imponente, come suggerisce il dinamico nome dell'auto. Il taglio dei fari, stile F-Pace, danno slancio al posteriore dove il portellone si apre con un movimento del piede oppure con l'Activity Key, il braccialetto-sicurezza che fa da chiave per aprire e chiudere l'auto.

Il bagagliaio è da record: 1700 litri con il divano posteriore reclinato mentre l'ampio tetto panoramico conferisce luminosità al lissuoso abitacolo che non si discosta di molto rispetto a quello della XF berlina, una delle tre volumi più belle in circolazione.

Le innovazioni presenti sulla XF Sportbrake includono una tendina parasole azionabile in modo gestuale per il tetto panoramico di grandi dimensioni, il Driver Condition Monitoring che rileva i segni di stanchezza dopo una giornata particolarmente attiva e il Cabin Air Ionisation, un sistema di purificazione dell’aria che offre protezione contro l'inquinamento ambientale e promuove salute e benessere. 

La sospensione posteriore auto-livellante garantisce una guida confortevole, anche quando si trainano carichi di 2.000 kg. La XF Sportbrake è disponibile con i quattro cilindri, sia diesel e sia benzina, della famiglia Ingenium con emissioni di CO2 a partire da 118 g/km. Nella gamma, inoltre, un propulsore a sei cilindri 3.0 litri V6 diesel: TDV6 da 300 Cv che accelera da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi. In Italia tutte le motorizzazioni saranno abbinate esclusivamente alla trazione integrale. L'arrivo nelle concessionarie è fissato per ottobre con prezzi a partire da 46 mila euro.

Durante il primo, eccitante reaveal londinese, Andy Murray (affiancato dal campione dei massimi Anthony Joshua r dal pilota Mitch Evans, vedi foto sopra) ha tenuto a battesimo la nuova Sportbrake sottolineando il fascino di Wimbledon e della wagon sportiva Jaguar che sarà, dal prossimo 4 luglio, vettura ufficiale del torneo londinese sull'erba: "Vincere il mio primo titolo del circuito, dieci anni fa, è stato un momento fantastico, la ricompensa per tutto il duro lavoro fatto nella mia vita. Mi sento molto fortunato ad essere arrivato dove sono oggi e spero che tutti gli appassionati di tennis possano avere l’opportunità di giocare e di migliorare", ha deto Murray.Lasciare il trofeo conquistato lo scorso anno a Wimbledon sarà difficile, ma non c’è vettura migliore della XF Sportbrake per portarlo in tour nel Regno Unito. Quando arriverà nelle scuole o nei club di tennis sono felice che la gente abbia l’opportunità di vederlo da vicino e spero possa incoraggiare le persone a prendere una racchetta in mano questa estate”.