Tutto è nato con la Serie 5 GT. Berlina sì ma con un'attenzione extra all'abitabilità interna e alla capacità di carico. Linea del tetto più alta, portellone posteriore e tanta praticità extra. Adesso il viaggio prosegue verso BMW Serie 6 Gran Turismo, cambia denominazione ma non solo, il modello che sarà presentato dal vivo al Salone di Francoforte 2017 e arriverà sul mercato dal mese di novembre. I puristi del design potranno disquisire sul dinamismo stilistico del modello, aspetto sul quale sono intervenuti in BMW migliorando l'efficienza aerodinamica, con un Cx che da 0,29 è sceso a 0,25, e abbassando di 21 millimetri l'altezza complessiva, ridotta fino a 1 metro e 53 centimetri.

Nuovo andamento della linea del tetto che non pregiudica l'abitabilità interna, visto l'annuncio di un maggior spazio sopra la testa per i passeggeri posteriori. Sul design incide anche una coda più rastremata, perché più bassa di ben 64 millimetri (confermato lo spoiler mobile). Le dimensioni di BMW Serie 6 Gran Turismo crescono in lunghezza, dai 5 metri esatti si passa a 5 metri e 09, su un passo invariato a 3 metri e 07 centimetri, così come immutata è la larghezza, a 1 metro e 90. 

Più scattante e parca nei consumi, il merito va alla cura dimagrante con un risparmio di 150 kg su telaio e carrozzeria, grazie al maggior utilizzo di alluminio e acciai ad alta resistenza. Sul mercato arriverà con tre motorizzazioni, per iniziare: due turbo benzina, 630i 2 litri e 640i 3 litri di cubatura, il primo forte di 258 cavalli e 400 Nm (6"3 da 0 a 100 km/h), il secondo con 340 cavalli e 450 Nm (5"4 da 0 a 100 km/h). L'alternativa diesel sarà BMW 630d GT, un 3 litri da 265 cavalli e 620 Nm (0-100 km/h in 6"1). Tutte le unità avranno il cambio Steptronic 8 marce di serie, i due sei cilindri in linea 3 litri, invece, potranno abbinarsi anche alla trazione xDrive, come su Serie 5 compatibile con l'asse posteriore sterzante. Il risparmio di carburante arriva al 15% con l'unità turbodiesel, mentre il brio extra si quantifica in 7 decimi in meno sullo zero-cento km/h. 

Oltre alla capacità di carico pari a 610 litri (110 litri in più rispetto a Serie 5 GT), va segnalata una soglia di carico più bassa di 5 centimetri, a filo con il pavimento del bagagliaio. Abbattendo i sedili posteriori - con comando elettronico - il vano arriva a 1.800 litri di volume. 

Il carico sull'asse posteriore viene supportato da ammortizzatori ad aria, autolivellanti, proposti di serie. Opzione possibile anche all'avantreno, grazie alla quale si potrà variare manualmente l'altezza da terra, prediligendo ora una maggior luce da terra (+20 mm) ora un assetto più vicino al terreno (-10 mm), in modalità Sport o, se il selettore di guida in Auto, oltrepassati i 120 km/h. E' il Dynamic Damper Control abbinato alle sospensioni pneumatiche, mentre l'Executive Drive, altro optional, aggiunge la stabilizzazione attiva del rollio alle ruote posteriori sterzanti. 

Un radicale passo in avanti arriva, poi, sui sistemi di assistenza alla guida. La frenata automatica d'emergenza con rilevamento dei pedoni è di serie, a richiesta, invece, l'Active Cruise Control con funzione stop&go, in grado di operare da zero a 210 km/h e gestire fermata e ripartenza del veicolo. Sotto l'ombrello del BMW Personal CoPilot rientrano, invece, il sistema di mantenimento della corsia con anti-collisione laterale, l'intervento sullo sterzo per tenere la Serie 6 GT all'interno della corsia, tramite rilevamento della segnaletica orizzontale,  il supporto alle manovre anticollisione, fino a una sfilza di dispositivi di allerta, dall'avvicinamento agli incroci, all'imbocco di strade a senso unico contromano. 

La multimedialità e i servizi connessi del BMW Connected sono offerti a richiesta, consultabili dal nuovo infotainment touchscreen da 10,25 pollici, ultima specifica già introdotta su BMW Serie 5 (leggi la prova su strada dell'ultima generazione). Dal servizio Concierge, all'intrattenimento Online - con schermi dedicati per i passeggeri posteriori -, proseguendo con le informazioni in tempo reale sul traffico, l'hot-spot wi-fi, le informazioni sugli stalli di parcheggio liberi, l'interfaccia uomo-macchina con riconoscimento vocale e gesture, il Remote Control Parking, sono tutte funzioni disponibili nel lungo elenco di optional.

LA GAMMA BMW E IL LISTINO PREZZI