Rinnovata la gamma Suzuki Swift con la nuova generazione, non poteva mancare all'appello la variante più vivace, Suzuki Swift Sport. Appuntamento al Salone di Francoforte, il prossimo settembre, per scoprire come interpreterà la missione di utilitaria sprint, lei che ha trascorsi interessanti. L'ultima esibizione fu con motore aspirato 1.6 litri, tendenza vorrebbe che si convertisse alla sovralimentazione, un turbo di cilindrata inferiore dal quale trarrebbero beneficio anche i consumi. Le indiscrezioni puntano in questa direzione e sarebbe la seconda proposta turbo benzina in casa Swift, dopo il tre cilindri 1.0. 

Se l'attesa si sposta sul salone tedesco per scoprire le potenzialità della Swift Sport, l'annuncio del debutto rivela completamente lo stile. E le differenze sono più marcate di quanto non si potesse immaginare. Il frontale cambia nettamente volto, la calandra si fa più grande in altezza, la bocca si estende in basso e ingloba una traversa portatarga a contrasto, soprattutto cambiano le proporzioni della geometria esagonale. Ovviamente diverso è il paraurti e i dettagli collegati, come i fendinebbia.

Nuova Suzuki Swift, la prova del turbo 1.0

Motivo a onda per la griglia, cerchi in lega dal design specifico e bicolore - superficie diamantata, canale nero - Suzuki Sport Swift completa il trattamento estetico con i vetri posteriori bruniti e un pacchetto buono per incattivire il look ancor di più: elemento simi-splitter sul frontale, minigonne sotto le portiere, entrambi  in plastica nera. 

In coda è facile attendersi un paraurti più lavorato, raddoppio dei terminali di scarico e uno spoiler. 

LA GAMMA SUZUKI E IL LISTINO PREZZI