Alfa Romeo Stelvio arriverà sul mercato italiano anche con la versione diesel "base" da 150 cavalli, al pari della Giulia?

L'ipotesi è più che verosimile. E' già in commercio la versione da 180 cv a trazione posteriore e integrale Q4 ed è quindi probabile che ci sia un ulteriore abbassamento dell'entry level. Per aumentare i potenziali acquirenti. Che non sono pochi, ma dovrebbero aumentare per rispettare la tabella di marcia di crescita del Marchio.

Di fatto, la Stelvio 2.2 diesel da 150 cavalli è già in commercio. Per la precisione in Francia, dove è disponibile nel configuratore del Biscione.

Con un prezzo davvero interessante. Da 39.300 euro nella versione con cambio automatico a otto marce e a trazione posteriore. Si tratta dell'allestimento base, non disponibile in Italia. Ma un raffronto è possibile. 

La Stelvio Super 2.2 180 cv a trazione posteriore in Francia ha un prezzo di 45.700 euro, di 2.400 euro superiore alla 150 cv, che costa 43.300. In Italia la 180 cv parte da 48.300 euro. Senza i 2.400 euro, si scenderebbe a 45.900 euro. Una cifra interessante. Anche la concorrenza - con l'Audi Q5, ad esempio-  ha il turbodiesel da 150 cavalli. E il 2.2 Alfa, con 380 Nm di coppia a 1.750 giri, dovrebbe risultare più che dignitoso, anche perchè la Stelvio, oltre alle doti dinamiche evidenziate nella nostra prova, ha un vantaggio di circa 150 kg di peso in meno rispetto agli altri SUV premium.