Nell'alfabeto Porsche, T viene prima di S e dopo Carrera. La 911 pura, con la pretesa di rifarsi al debutto del 1968, muove dalla versione d'accesso non già per arricchire di coppia e cavalli il boxer 6 cilindri turbo, quanto per limare chilogrammi, quasi contagiata dal morbo inglese Lotus. Il risparmio di peso si concretizza in 20 kg, che portano il totale a 1.425 kg a vuoto. Porsche 911 Carrera T è anzitutto questo. Non è assolutamente indizio di Turbo, la lettera. Troppo importante il concetto per ridurlo a una consonante. Volendo, la T si legge Touring

E Touring significa un assetto con sospensioni PASM di serie, corpo vettura 20 millimetri più vicino all'asfalto, cerchi da 20" pollici dalla Carrera S con finitura Titan grey, ma soprattutto un differenziale posteriore a blocco meccanico, rapportatura del cambio accorciata e leva anch'essa più corta. Per avere il concetto più puro della 911 Carrera Touring è bene rinunciare ai due strapuntini posteriori e all'infotainment PCM, due possibilità offerte ai guidatori più radicali. Fa un certo effetto ritrovare una plancia spoglia, con un ampio vano portaoggetti là dove, oggi, è impossibile non trovare un display, un tablet, qualcosa da videogame praticamente in qualsiasi segmento di mercato. 

Risparmiare 20 kg - rapporto peso-potenza migliore, a 3,85 kg/cv - è operazione che passa dall'adozione di un lunotto con vetro più sottile, lo stesso in sostituzione dei finestrini laterali posteriori; la presenza di una minor quantità di materiale fonoassorbente contribuisce alla riduzione di peso, al pari delle fibbie interne a tirante. La colorazione riprende tanto le cuciture quanto la fascia centrale sui sedili sportivi a regolazione elettrica e le cinture di sicurezza. Rivestimento in Sport-Tex, a scelta anche in Guards Red o GT Silver. Finitura nero lucido in plancia, sedili a richiesta con guscio e ad alto contenimento; a richiesta, direttamente dal mondo Porsche 911 Turbo e in esclusiva per Carrera T - non essendoci tale optional sulla 911 Carrera - arrivano le ruote posteriori sterzanti, utile aggiunta per incrementare le doti dinamiche.

I numeri di 911 Carrera T sono anche le prestazioni assolute, i 290 orari e oltre di velocità massima, i 4"5 in accelerazione, seguiti dai 15"1 nello scatto da fermo fino a 200 orari. Dal manuale al PDK si trovano decimi facili, 3 in meno da 0 a 100 km/h, ben 6 da 0 a 200 km/h. 

Porsche 911, un milione di esemplari prodotti

Oltre ai loghi e alle grafiche applicate alla carrozzeria, 911 Touring è riconoscibile per i terminali di scarico neri, finale di una linea sportiva, per la griglia a barre verticali sul cofano motore, per gli specchietti color Agate Grey metallic e per l'elemento applicato all'anteriore, un labbro utile a dividere i flussi. I 370 cavalli e 450 Nm del boxer turbo 6 cilindri da 3 litri di cubatura in declinazione 911 Carrera T sono immediatamente ordinabili, il modello sarà disponibile da gennaio, a un prezzo di 111.586 euro in Italia.

LA GAMMA PORSCHE E IL LISTINO PREZZI