In principio fu la Willys, progettata per i campi di battaglia della Seconda Guerra Mondiale. Terminato il conflitto Jeep iniziò subito a vestire abiti civili con le diverse serie di CJ, ossia le Civilian Jeep che hanno fatto la storia dell’automobilismo off-road con modelli quali Renegade e Laredo. 

Ora Jeep rinnova una delle proprie icone, la Wrangler: lanciata per la prima volta nel 1987, rappresenta l’anima più avventurosa del brand Fiat Chrysler. In attesa dell’anteprima mondiale del 29 novembre al Los Angeles Auto Show, Jeep anticipa le prime immagini della nuova generazione, rinnovata nel design ma sempre dura e pura.



Il design si contraddistingue per la griglia anteriore rinnovata, mantenendo le classiche nove feritoie, i fari anteriori arrotondati, contrapposti ai posteriori quadrati, un'aerodinamica ulteriormente ottimizzata, un parabrezza abbattibile per i puristi del fuoristrada e, anticipa Jeep, decine di soluzioni diverse per la guida “scoperta”. 

L’attuale Wrangler è in commercio dal 2007, dunque è lecito attendersi un radicale lavoro di ammodernamento dell’abitacolo in fatto di tecnologia, a partire dall’introduzione del sistema di infotainment Uconnect con touchscreen da 8,4 pollici. Nessuna informazione è al momento trapelata riguardo ai motori: attualmente l’offerta in Italia comprende il CRD 2.8 da 200 cv e il benzina V6 3.6 da 284 cavalli.