Una piccola peste di BMW è in rampa di lancio. Si tratta della M2 Competition, versione vitaminizzata e non solo della sportiva compatta di Monaco di Baviera. Gli ultimi rumors ne accreditano la presentazione già a primavera. Forse non a Ginevra, più probabilmente ad aprile in occasione del Salone di Pechino. Cambierebbe poco, in estate dovrebbe già essere disponibile in concessionaria.

Bmwblog, storicamente informato riguiardo le anteprime del Marchio, ha ipotizzato che non sarà più usato il motore N55, ovvero il 6 cilindri di 3 litri che eroga 365 cavalli. La M2 Competition sarebbe pronta per adottare l'S55, sempre sei cilindri in linea, biturbo e soprattutto motore delle altolocate M3 e M4. La "piccola" beneficerebbe di una versione con qualche decina di cavalli in meno, ma poco cambia nella sostanza. Gli interessati a una sportiva estremamente prestazionale e di dimensioni più contenute rispetto a una segmento D, troverebbe pane per i suoi denti.

La potenza indicata è di 405 cavalli, che sono circa il 10% in più rispetto alle M2 "normali". Che potranno essere scatenati da un cambio a doppia frizione a sette rapporti o da un manuale a sei marce. L'aumento di potenza comporterà anche un potenziamento e una maggiore efficienza da parte di freni e sospensioni. Attese anche nuove tonalità per la carrozzeria esterna, quali la Silver Hockenheim e la Sunset Orange.