Argo con la coda, per competere nel segmento B delle berline tre volumi che rappresenta, in Brasile e Argentina, il secondo più importante per volumi annui. Fiat Cronos arriverà su strada, in Sud America, nel primo trimestre del 2018 e proverà a conquistare una fetta di un mercato che vale 330 mila unità in Brasile e 100 mila veicoli l'anno in Argentina, dove verrà assemblata, su piattaforma MP-S (Modular Platform Sedan).

Esteriormente le differenze tra Cronos e Fiat Argo, dimensioni a parte, vanno oltre l'aggiunta del terzo volume, per segnalare una calandra leggermente diversa nella cornice posta tra griglia e fari, proseguendo con la rivisitazione della fascia paraurti, impreziosita da un inserto cromato e dalla diversa posizione dei fendinebbia. Restavano da scroprire gli interni, svelati sui canali social di Fiat Brasil.

Fedelissima replica dell'impianto della hatchback, com'era ovvio attendersi. Plancia che si sviluppa su tre livelli, infotainment al centro, un display multifunzione posto tra gli oblò della strumentazione analogica, il plus del climatizzatore automatico nella plancetta davanti alla leva del cambio automatico, tra le opzioni disponibili. Non manca il volante con i comandi integrati, che tradisce la presenza della funzione vocale per la gestione dell'infotainment. 

Sarà offerta con due motorizzazioni benzina quattro cilindri, Fiat Cronos: spazio al propulsore 1.3 litri Firefly e al milleotto E.torQ, unità che sulla Argo sviluppano rispettivamente 103 cavalli (109 a etanolo) e 139 cavalli, quest'ultima abbinabile alla trasmissione automatica 6 marce.