Il Rally di Montecarlo è alle porte, poi sarà la volta del WEC. Tanti impegni per Toyota Gazoo Racing, braccio sportivo della casa nipponica, che al Tokyo Auto Salon – appuntamento di riferimento per gli appassionati della personalizzazione in Giappone – lancia Toyota GR Super Sport Concept. Ed è sintesi simmetrica, ma dalla prospettiva del mondo Endurance, a quanto fatto da Mercedes con la AMG Project 1: una hypercar dai contenuti tecnici strettamente legati ai campionati di riferimento per i due marchi. Formula 1 per Mercedes, WEC per Toyota, campionato nel quale ha confermato l'impegno in Classe LMP1.

Dalla 24 Ore di Le Mans alla strada, la tecnologia ibrida allo stato dell'arte e, nel presentare le caratteristiche tecniche del concept, Shigeki Tomoyama, presidente di Gazoo Racing, ha tratteggiato futuro nel quale la GR Super Sport abbandoni l'appellativo Concept per diventare anch'essa hypercar stradale, con le ovvie, opportune, modifiche: «Anziché sviluppare auto di stradali in sportive, puntiamo a come incorporare il bagaglio di competenze sviluppato nelle corse e nei rally sui modelli di produzione, tra varie restrizioni. Questo è il punto di partenza per la nuova sfida di Toyota verso lo sviluppo di sportive derivate da macchine da corsa. Sebbene passerà del tempo prima che tutti possiate mettervi al volante, spero che la GR Super Sport Concept vi dia un assaggio di quel che puntiamo a ottenere con la prossima generazione di sportive».

Dati tecnici esaltanti nel loro insieme. La show car nasce intorno al telaio il fibra di carbonio della TS050 Hybrid, un'aerodinamica meno estremizzata sulla quale si intuiscono gli stilemi delle Toyota stradali, soprattutto sul frontale: dal logo sul lungo naso, all'ampia griglia, contenuti anticipati, ad esempio, da Toyota Yaris GRMN.

Il cuore ibrido è composto dal motore V6 2.4 litri, un twin turbo benzina che sviluppa 500 cavalli, sommati a un sistema di recupero d'energia che apporta altri 500 cavalli, per una potenza di sistema di 1.000 cavalli. Non scendono troppo nei particolari, in Toyota. Richiamano il diretto collegamento con l'ibrido adottato sulla TS050 LMP1, pertanto, si tratta di specificare l'apporto dell'ibrido sotto forma di due motori elettrici installati all'anteriore e al posteriore, in grado di recuperare fino a 8 Megajoule, energia stoccata in una batteria agli ioni di litio. Anche i cerchi, da 18 pollici, riprendono il diametro della LMP1 e calzano gomme da 330/710R18.