Tra Diesel e W12, arriva Bentley Bentayga V8 twin-turbo. Terza via di interpretare il suv secondo Bentley, che installa sotto al cofano un otto cilindri benzina da 4 litri, sovralimentato da turbocompressori posti all'interno della V e condotti dei gas di scarico di tipo Twin Scroll. Gli oltre 600 cavalli del W12 6 litri twin-turbo non sono troppo distanti, la spinta dei 550 cavalli e 770 Nm è una valida alternativa al propulsore top di gamma e le prestazioni snocciolano numeri ragguardevoli: 290 orari di velocità massima, 4”5 nel passaggio da zero a cento km/h. Dichiara un consumo nel ciclo combinato di 11,4 litri/100 km, supportato dal sistema di disattivazione (in 20 ms) di metà degli 8 cilindri ai carichi parziali e dallo start&stop.

All'applicazione di un motore già diffuso in casa Bentley si somma un piccolo primato alla voce impianto frenante. Di serie viene proposto con dischi in ghisa, da 400 millimetri di diametro davanti e 380 mm dietro, a richiesta si potranno avere dischi carboceramici da 440 mm all'avantreno, diametro record per un'auto stradale, con pinze a 10 pistoncini, abbinati a dischi da 370 mm al retrotreno.

Per un valore, la coppia motrice, che è dato essenziale nel narrare un propulsore, raramente si parla della coppia frenante e, Bentley, sottolinea i 6.000 Nm sviluppati dall'impianto chiamato a frenare una massa che, con il “leggero” V8, si attesta pur sempre sui 2.395 kg in configurazione Bentayga 5 posti. Una delle soluzioni per gli interni del suv, alternativa alla variante 4 o 7 posti.

L'abitacolo della V8 ritrova una propria unicità rispetto alle altre proposte, in particolare debutta la finitura in fibra di carbonio lucida (altrimenti opaca), una scelta alternativa ai rivestimenti in pelle e legno e al terzo ambiente, pelle rossa Cricket Ball. Sarà riconoscibile anche all'esterno, il V8 benzina, dai quattro terminali di scarico gemellati.

Sul piano tecnico va segnalata la presenza della barra antirollio attiva, con due segmenti gestiti collegati a un attuatore alimentato a 48v, che provvede a variare la rigidità e il contrasto del rollio in funzione delle condizioni di guida, disaccoppiando le barre e assicurando il massimo comfort quando necessario. Le sospensioni pneumatiche di serie offrono quattro programmi con differenti altezze da terra, mentre alle modalità di guida del Bentley Drive Dynamics si può sposare il selettore All Terrain Specification, che integra specifici modi d'uso per il fuoristrada. Gli ordini sulla nuova motorizzazione sono già aperti.