Oltre l'espansione dell'offerta in ogni segmento. Dettata, peraltro, dai riscontri dei dati sulle vendite globali. Suv di taglia compatta, urbana, media, full size. Finanche con le proporzioni della citycar. Resta ancora una nicchia da esplorare, ha iniziato a farlo Range Rover Evoque cabrio, lo farà, dal 2020, Volkswagen con T-Roc Cabriolet. La conferma della produzione è arrivata dal Consiglio di sorveglianza del marchio, riunitosi venerdì 23 febbraio. Un impegno quantificato in 80 milioni di euro per l'aggiornamento del sito produttivo di Osnabruck, in Bassa Sassonia, da modernizzare la produzione, la logistica e il reparto assemblaggio, per garantire il futuro dell'impianto che conta 2.300 persone, al lavoro fino a oggi su Volkswagen Tiguan, a supporto della produzione di Porsche Cayman e, in parte, sulla preparazione di Skoda Fabia, nel dettaglio la fase di verniciatura.

L'assemblaggio di Volkswagen T-Roc cabriolet inizierà nella prima metà del 2020, una variante anticipata da un bozzetto, che ne tratteggia i contenuti principali. Anzitutto, dalle cinque porte del suv lanciato sul finire del 2017 – e già a quota 40 mila unità vendute – si passa alla configurazione tre porte. La novità del tetto, rimpiazzato da un elemento mobile, è destinata a seguire una realizzazione in tessuto, anziché una costruzione rigida. Là dove storicamente, per dimensioni, si è collocata Volkswagen Golf Cabriolet, in quota 4 metri e 25 centimetri di lunghezza, la proposta futura con la capote sarà un suv. E l'ideale passaggio di consegne avviene nello stabilimento che nel 2011 ha avviato la produzione - a seguito dell'investimento Volkswagen realizzato nel 2009, subentrata alla proprietà della carrozzeria Karmann - proprio con Golf cabrio.

«Volkswagen si sta evolvendo in un marchio SUV. Il T-Roc sta già marcando nuovi standard nel segmento compatto. Con la cabriolet sviluppata sul T-Roc andremo ad aggiungere un modello altamente emozionale alla gamma. Sono particolarmente lieto di notare che potremo fare affidamento sulla squadra di Osnabruck, con un'esperienza decennale sulle versioni convertibili, adesso l'impianto ha prospettive limpide per il futuro», ha commentato Herbert Diess, amministratore delegato del marchio.

Volkswagen T-Roc, primo contatto

Numeri e orizzonti, per tracciare un obiettivo di 20.000 unità di T-Roc cabrio prodotte ogni anno, a pieno regime. Una gamma di suv che, per Volkswagen, conterà ben 20 modelli entro il 2020, anno nel quale la composizione del volume di vendite vedrà il 40% del totale coperto da veicoli con carrozzeria sport utility.