A ciascuno la sua specializzazione. A Rolls Royce, nella sperimentazione continua di nuovi livelli di lusso ed esclusività. Un luminare nel suo campo. Non a caso, quindi, arriva Wraith Luminary Collection. Per indicare applicazioni in prima mondiale, effetti ottenuti sulla materia, l'acciaio trattato come fosse un tessuto, il legno retroilluminato. Produzione limitata a 55 esemplari per la Wraith firmata Rolls Royce Bespoke, unica non solo a bordo ma anche fuori.

Serve la predisposizione giusta che faccia apprezzare le applicazioni a mano della coachline lungo la fiancata, il pinstriping sul cofano motore, entrambi a richiamare il color cuoio, Saddlery Tan, utilizzato a bordo, per comprendere il livello di cura certosina del dettaglio. Prima mondiale anche per la tonalità della carrozzeria, un grigio Sunburst che abbina tonalità color rame e regala sfumature diverse in funzione della luce ambientale. Un sole splendente interrompe la coachline appena davanti le porte suicide.

Particolari pregevoli, eppure secondari in confronto all'artigianalità applicata all'interno. In particolare è il tessuto realizzato con fili d'acciaio a catturare l'attenzione. Parte degli elementi sui pannelli porta, l'intero tunnel, sono realizzati con filamenti d'acciaio orientati a 45 gradi, misti a tessuto, dal diametro tra il decimo di millimetro e lo 0,19 per regalare un effetto visivo del metallo vivo di assoluta resa scenica. Percorre l'abitacolo della Wraith tra i sedili, bi-colore la scelta tra anteriore e posteriore, pelle color cuoio davanti, grigio antracite dietro, non senza applicazioni a contrasto sugli schienali, come le cuciture.

Luminare, specialista del lusso, si è detto di Rolls Royce, che illumina con grande effetto i pannelli delle porte, realizzati in rovere Tudor, impiallacciato su una base che conta 176 led, la cui luce filtra attraverso i pori del legno e realizza la continuità con il cielo stellato presente sul padiglione. Quest'ultimo non rappresenta una novità, lo è, piuttosto, l'effetto “stelle cadenti” ottenuto dalle 1.340 luci create dai filamenti di fibra ottica. Sono servite 20 ore di lavoro per configurare 8 diverse scie riprodotte nel cielo stellato sopra la testa degli occupanti, prevalentemente uno sviluppo nella parte anteriore dell'abitacolo.

Peculiarità che portano in secondo piano la possibilità di adottare una colorazione a due tonalità con pelle color Seashell al posteriore, oppure la targhetta con numerazione progressiva su un blocchetto in acciaio, lavorato a mano.