Lo scorso ottobre abbiamo provato in anteprima la nuova Audi A8, ammiraglia capace di aprire inediti orizzonti in fatto di lusso e tecnologia di bordo. L'apice della famiglia, la prima a portare in dote le nuove denominazioni, con la 50 TDI e la 55 TFSI equipaggiate rispettivamente con motori turbo-Diesel da 286 cv e turbo-benzina da 340 cv.

Tuttavia alla quarta generazione manca qualcosa. Ossia l'erede della attuale S8, massima espressione di sportività premium dei Quattro Anelli, in vendita con prezzi a partire da 128.800 euro e disponibile con motori 8 cilindri 4.0 da 520 e 605 cv.

Ma non manca molto al debutto, atteso il prossimo ottobre al Salone di Parigi. Audi sta effettuando i test della nuova S8, già avvistata al Nurburgring senza camuffature e che si differenzia dalle versioni standard principalmente per i quattro terminali di scarico. Sul fronte motori, Audi potrebbe prendere in prestito da Porsche le unità più potenti disponibili sulla Panamera, ossia il 6 cilindri 2.9 litri da 440 cv della 4S e l'8 cilindri da 550 cv della Turbo. Senza dimenticare il powertrain della Turbo S E-Hybrid da 680 cv.