Al Salone di Detroit 2017, osservando le possenti proporzioni della Q8 Concept, avevamo sentenziato: inizia l'era dei maxi Suv coupé. Il 5 giugno inizia veramente, con il debutto della versione definitiva della Q8 all'Audi Summit, l'annuale festa dei Quattro Anelli che riserva grandi novità ad ogni edizione. Lo scorso anno a Barcellona l'ospite d'onore era stata la A8, tra pochi giorni a Shenzhen, Cina, è la volta della Q8. 

Rispetto alla concept car di Detroit (foto sopra) e alla Sport vista a Ginevra, presenterà linee meno estreme, soprattutto riguardo l'enorme griglia anteriore, tuttavia simili a quanto espresso nei prototipi. Lungo 5,02 metri, largo 2,04 e alta 1,7 ha dimensioni molto simili alla Q7, differenziandosi notevolmente per la linea del tetto, da cui dovrebbe ereditare anche i motori. Il prototipo presentato al Naias era tuttavia equipaggiato con un sistema ibrido plug-in da 448 cavalli, mentre quello di Ginevra ha raggiunto quota 476, rispettivamente 75 e 103 in più rispetto alla potenza erogata dalla Q7 e-tron. La tecnologia di bordo sarà mutuata dalla nuova ammiraglia A8, disponibile con 41 sistemi di assistenza alla guida e infotainment MMI di ultima generazione. 

La prima Q8 della famiglia andrà a far concorrenza a Bmw X6 e il numero uno Audi, Rupert Stadler, ha ben chiaro in mente quale sarà la clientela di riferimento: “Mi immagino un manager che  durante la settimana guida una A8, trascorrendo il weekend sulla Q8, che avrà appeal in tutti i maggiori mercati: Europa, Cina, Stati Uniti, Russia".  Un modello di lusso e globale, il cui listino italiano potrebbe partire da circa 75 mila euro.