Siamo al “cosa bolle in pentola”, propiziato da un teaser che lascia ben sperare ma offre poche soddisfazioni in termini di informazioni utili. Sì, sarà un crossover di segmento C, la novità che Renault svelerà al Salone di Mosca il 29 agosto. E sarà anche un modello globale. Partire dalla Russia per una commercializzazione estesa ad altre aree, Vecchia Europa inclusa, verosimilmente.

L’individuazione dell’impianto moscovita, nel quale viene prodotto Renault Kaptur, ha aperto la strada a previsioni di un modello che svilupperà in senso più sportivo il suv che, nell’Europa occidentale, è Captur. Differenze non solo ortografiche, ma sostanziali. Poiché Kaptur è quasi una Kadjar per dimensioni, risultando 21 centimetri più lunga di Captur, nonché più larga e alta: 4,33 metri di lunghezza, 1,81 in larghezza, per 1,61 d’altezza e 2,67 metri di passo.

Verrà esposto sotto forma di concept car, il nuovo crossover compatto. Svela un frontale interessante, fatto di una fascia aggressiva tra calandra e fari, l’evoluzione dello stile di Renault Megane, restando nel segmento C ma dalla prospettiva berlina.

Sarà un crossover dalla linea coupé, un esercizio raro da parte di marchi generalisti. Su mercati specifici si conta Mazda CX-4, ad esempio, in Europa un'eventuale Kaptur Coupé rappresenterebbe un genere praticamente unico, con forme comunque molto diverse da Toyota C-HR, probabilmente l'esercizio che più si avvicina all'idea di crossover coupé compatto.

Arricchirebbe l’offerta Renault con carrozzeria suv, attualmente declinata in Captur nel segmento B, Kadjar nella fascia compatta e Koleos tra le proposte di segmento D.