Che dobbiate addentrarvi o meno nello skogen - che è foresta alle latitudini nordiche "a un passo" dal Circolo polare -, nuova Volvo V60 Cross Country non è un semplice rinnovare la tradizione ventennale delle wagon tutto-terreno del marchio. È, piuttosto, un’offerta interessante e alternativa al suv. Integrale di serie, con un’altezza da terra davvero superiore rispetto a V60, va ben oltre le operazioni tutte scudi protettivi e look da off-roader senza sostanza.

Cross Country, in off-road, ci va e l’esperienza Volvo assicura prestazioni adeguate. Non solo grazie alla modalità di guida specifica, ma grazie alla presenza delle quattro ruote motrici, di un dispositivo elettronico di ripartizione della coppia in curva sulle ruote con maggior presa (Corner Traction Control) e di un’altezza libera da terra di 21 centimetri. Sono 7,5 quelli in più rispetto a una normale Volvo V60, valore che porta l’altezza complessiva a 150 centimetri. Si solleva da terra grazie a sospensioni modificate e in grado di offrire tutto un altro isolamento della cassa dalle asperità sugli sterrati.

Volvo annuncia le novità con un po’ di mistero, senza dettagliare a fondo gli interventi sull’assetto. Dall’offerta suv, che nel segmento delle medie vuol dire Volvo XC60, arrivano dispositivi come l’Hill Descent Control, che aiuta a conservare la velocità impostata nelle discese più ripide e a bassa aderenza. La suite di sistemi di assistenza è al top, mutuata dalla famiglia Volvo SPA, architettura modulare delle Volvo "grandi" (e medie). Il Pilot Assist torna utile quando dagli skogen, dalle foreste, si torna sulle autostrade (scopri come va il sistema su strada): fino a 130 km/h anche V60 Cross Country sarà in grado di gestire in autonomia la marcia, sotto la stretta supervisione del guidatore.

Nuova Volvo V60, la prova: ambizioni paterne

Sicurezza, ancora, per dire del pacchetto City Safety. Anche qui, non una novità. Statisticamente sarà più probabile che torni utile la funzione di frenata automatica nel caso in cui si rischi l’incidente con animali di grande taglia. A richiesta, invece, si potrà integrare la dotazione con il Cross Traffic Alert.

Le motorizzazioni inizialmente disponibili su nuova Volvo V60 Cross Country saranno il turbo benzina 2 litri T5 - 250 cavalli e 350 Nm, in grado di correre fino ai 230 km/h e accelerare in 6”8 da 0 a 100 km/h - con cambio automatico 8 marce di serie e il Diesel 2.0 D4, un 190 cavalli da 400 Nm, adeguato nelle prestazioni che saprà offrire nel muovere i 1.865 kg di massa della all-road: 210 km/h e 8”2 in accelerazione.

La gamma si completerà con le versioni ibride plug-in Twin Engine e delle attese motorizzazioni mild-hybrid con sistema a 48 volt.

Volvo XC60, primo contatto: sempre più automatismi