Jeep Gladiator sarà il nome del pick-up Jeep, che esordirà al Salone di Los Angeles. Sarebbe dovuto rimanere segreto, ma una “svista”, forse astutamente premeditata, ha fatto arrivare la prima immagine, alcuni dati tecnici e il nome sul sito stampa di FCA USA. Sono spariti nel giro di poco tempo, comunque sufficienti a far girare l’informazione a livello globale.

Pareva che il nome del “Pick-up Truck” di Jeep dovesse essere Scrambler. Ma per l’ingresso nella categoria di vettura più apprezzata e venduta negli States è stato scelto l’ancora più aggressivo Gladiator.

Un mezzo strategico, che rimane comunque profondamente ispirato, condividendone il pianale,  a Wrangler e Wrangler Unlimited. Sarà offerto sia con copertura del cassone morbida o rigida.

Disponibili gli allestimenti Sahara e Rubicon, la trazione integrale e il cambio manuale o automatico a 8 marce. Il motore sarà il V6 benzina di 3.6 litri Penthastar, che nel 2020 dovrebbe essere affiancato da un 3 litri turbodiesel.