I tanti volti di nuova Kia Soul 2019 iniziano a rivelarsi. Un crossover che farà della marcata personalizzazione stilistica una delle caratteristiche più rilevanti, come traspare dai teaser diffusi dalla casa. Montanti anteriori neri, possibilità di tetto a contrasto in diverse colorazioni, come l’inserto posteriore a chiudere la linea dei finestrini e definire la linea del tetto. 

Nuova Soul avrà anche un frontale completamente rivisto, come abbiamo già anticipato sulla scorta degli avvistamenti dei muletti di sviluppo. La silhouette è chiara quanto basta per apprezzare il diverso andamento del cofano, spiovente in punta, bordo sotto il quale, al Salone di Los Angeles, scopriremo la fascia di luci diurne a led a tutta larghezza, abbinata ai proiettori principali poco più in basso.

Le anticipazioni dei contenuti che andranno a bordo mostrano parte della plancia, al centro, dominata dallo schermo dell’infotainment. Accanto a quel che raccontano le immagini, emergono dettagli sulle varianti che Kia Soul presenterà al debutto sul mercato. Negli USA verrà commercializzata con motore 2 litri benzina aspirato e turbo benzina 1.6 litri, quest’ultimo atteso anche in Europa, con i suoi 177 cavalli. E' destinata a essere l’unità abbinata alla versione sportiveggiante, la GT-Line, sigla già proposta da Kia su altri modelli nel Vecchio Continente. Confermata la presenza del cambio doppia frizione 7 marce tra le alternative di trasmissione optional.

La novità riguarda la presenza di una Soul X-Line che esplorerà il lato di crossover dalle velleità fuoristradistiche. I rumours che hanno accompagnato lo sviluppo del modello hanno sostenuto la tesi di una trazione integrale all’esordio con la nuova generazione: diverrebbe il complemento ideale di una variante più alta da terra e dall’aspetto caratterizzato per l’off-road.

Quanto alla Soul elettrica, adotterà il pacco batterie da 39 kWh di e-Niro, configurazione destinata a garantire oltre 300 km di autonomia. Negli USA, la variante elettrica sarà disponibile nella prima metà del 2019.