Jeep Gladiator 2020 è una delle novità più attese (e ammriate) del Salone di Los Angeles. Anteprima mondiale, la nuova jeep è un pick-up con capacità off-road pazzesche: le migliori di sempre. E nonostante sia figlia di una lunga tradizione cominciata già nel dopoguerra, Gladiator era infatti il nome della Willy’s Overland prodotta in formato pick-up fra il 1947 e il 1965, era un po’ che dalla gamma Jeep mancava la variante pick-up. Di fatto era assente dagli anni Novanta, da quando cioè il modello di riferimento era il Cherokee e la versione con cassone scoperto si chiamava Comanche

Oggi il nuovo modello Jeep Gladiator 2020 nasce su base Wrangler, ma si ispira all’intera, lunga tradizione di robusti e affidabili pick-up del marchio americano. Offre funzionalità, autentico design Jeep, libertà di guida open-air, dotazioni e versatilità; poi capacità di carico (775Kg) e di traino ai vertici della categoria (3.470Kg), efficienti ed avanzati motopropulsori, dinamica di guida su strada e in fuoristrada di livello superiore, oltre a innovative dotazioni tecnologiche e di sicurezza. Sono circa 80 le soluzioni di sicurezza avanzate disponibili a richiesta, oltre a ogni attenzione per guidatore e passeggeri. 

Dotato di cabina doppia, cassone trasformabile – può contenere dai bagagli suddivisi in appositi scomparti o ceste estraibili (a richiesta) alle motociclette (è lungo 150cm) – Jeep Gladiator 2020 è anche un autentico fuoristrada. L'angolo di attacco pari a 43,6 gradi, quello di dosso pari a 20,3 gradi, quello di uscita pari a 26 gradi e un'altezza da terra di 28,2 cm le consentono di raggiungere qualsiasi destinazione. Persino guadando fino a 76 cm. A supporto delle operazioni off-road, due avanzati sistemi: i sistemi Command-Trac e Rock-Trac offrono una gestione continua della coppia, garantendo il grip ottimale anche in condizioni di scarsa aderenza. Il 4x4 Command-Trac, di serie sugli allestimenti Sport e Overland, è dotato di scatola di rinvio a due velocità con rapporto delle marce ridotte pari a 2,72:1, assali anteriore e posteriore Dana 44 heavy-duty di terza generazione con rapporto posteriore al ponte pari a 3,73. Nell'allestimento Rubicon, invece, il sistema 4x4 Rock-Trac è dotato di assali anteriori e posteriori Dana 44 di terza generazione con rapporto "4LO" pari a 4:1. Il rapporto al ponte anteriore e posteriore di serie è di 4,10, come di serie sono i differenziali autobloccanti Tru-Lock. 

Il motore è il Pentastar V6 da 3,6 litri, dotato di serie del sistema Engine Stop-Start (ESS), eroga 285 CV di potenza e 352 Nm di coppia, e disponibile di serie con cambio manuale a sei marce, mentre è offerto a richiesta un cambio automatico a otto marce. Nel 2020 ci sarà anche l’opzione EcoDiesel V6 da 3,0 litri da 260 CV di potenza e 600 Nm di coppia, con cambio automatico specifico a 8 marce di serie.Jeep Gladiator 2020 sarà disponibile negli allestimenti Sport, Sport S, Overland e Rubicon.