Il restyling di Passat molto probabilmente sarà al Salone di Ginevra. L’ottava generazione della media di Volkswagen, Auto dell’anno nel 2015, pochi mesi dopo l’esordio, dopo quattro anni si aggiorna con grinta.

Non cambia l’indole a 45 anni dall’esordio e dopo 29 milioni di esemplari venduti. Passat resterà una vettura di grande praticità e pragmatismo, dotata di una qualità complessiva.

Ai suoi punti di forza a marzo al salone svizzero la Volkswagen del segmento D presenterà un facelift ispirato alla berlina-coupé Arteon (la prova di Auto). Con stilemi più sportivi, senza rivoluzioni perché la vettura non subirà stravolgimenti, mantenendo la struttura originaria.

Osando di più, con l’obiettivo di essere più appetibile. Passat Variant è una istruzione in Europa, deve però arginare il più possibile la marea di SUV.

Potrà essere dotata di un ricco corredo di ADAS e aggiornamenti per infotainment e strumentazione. Date la stazza e la vocazione, il motore principe rimarrà il 2.0 TDI, ma sono attesi anche benzina 1.5 TSI e versioni elettrificate, con plug-in e mild hybrid con sistema a 48V.