Quattro anni nei quali prendere nota dell’evoluzione degli stilemi del marchio e delle innovazioni tecniche, tanti ne sono passati dal debutto. Audi A4 restyling 2019 le fa proprie, rilancia con il mild-hybrid a 12 volt, che nelle vesti più sportive di Audi S4 TDI diventa mild a 48 volt.

Ma non rinuncia a prendere anche un po’ dei tratti di nuova A1 Sportback, per introdurre la feritoia tra cofano e calandra sulle versioni S. I fari, poi. Geometrie più pulite, linee regolari per un trapezio con tecnologia led sin dagli allestimenti d’accesso. I Matrix led adattivi saranno un plus a richiesta.

ALLROAD SEGUE IL RINNOVAMENTO

Come cambia la lettura del segmento D da parte di Audi? Soluzioni spalmate sull’intera gamma A4, dalla berlina e wagon alle sportive S, fino alla Allroad, integrale con ammortizzatori a controllo elettronico previsti tra gli optional. Diversa, dalle altre A4, lo è per l’altezza da terra superiore di 35 millimetri, le carreggiate allargate, la trazione quattro di serie.

La riscrittura del frontale su A4 restyling interessa anche la calandra, griglia adesso più larga, a conferire maggior sportività e dinamismo. Operazione riuscita.

INTERNI DI A4 2019, SPAZIO AL TOUCH 10,1

Elementi che catturano l’attenzione, come a bordo fa il nuovo sistema multimediale MMI Touch da 10,1 pollici. Svetta al centro della plancia, “gira” sull’architettura MIB3 e si abbina nella specifica top di gamma alla strumentazione Audi Virtual Cockpit da 12,3 pollici. 

Dell’infotainment, dimensioni del display a parte e semplificazione dei comandi con tasti fisici sul tunnel, conta dire della possibilità di integrare funzioni ulteriori, un po’ come se fosse scaricare un’app sul proprio smartphone. Servizi che sarà possibile testare sul campo, scaricare e provare, prima di confermare l’acquisto.

CAR-TO-X PER DIALOGARE CON I SEMAFORI

Contenuti come la ricerca vocale con istruzioni dal “parlato naturale” o la ricerca a testo libero dallo schermo dell’infotainment, passano in secondo piano davanti all’integrazione del protocollo Car-to-X, che utilizzerà anche i dati trasmessi da altri modelli della flotta Audi.

Si riempie di contenuti su Audi A4 restyling, quelli di una navigazione connessa e delle informazioni sullo stato dei semafori. La strumentazione darà indicazioni utili sulla velocità migliore da adottare, come sul tempo residuo prima che scatti di nuovo il verde, nelle fasi di stop.

Sarà un servizio disponibile in alcune città europee, là dove sarà possibile realizzare lo scambio dati tra l’infrastruttura semaforica e l’auto, attraverso la convergenza delle informazioni su un server accessibile ad Audi. Il servizio farà parte del pacchetto Audi Connect.

CRUISE INTELLIGENTE E PREDITTIVO

Indicazioni alle quali farà ricorso anche il sistema di cruise control adattivo con stop&go, di tipo predittivo e con efficiency assist, in grado di operare in funzione del percorso, del traffico, della segnaletica stradale. L’auto regola autonomamente la velocità anche in presenza di strada libera, per rendere la marcia il più fluida possibile.

I MOTORI

Arriverà nelle concessionarie dal terzo trimestre dell’anno, la gamma rinnovata di A4. La Edition One accompagnerà il debutto, lo farà con una proposta declinata in 3 motorizzazioni delle 6 disponibili al lancio: 2.0 turbo benzina da 245 cavalli, 2.0 turbodiesel da 190 cavalli e 3.0 turbodiesel da 231 cavalli.

Diesel è anche la sportività Audi S4, berlina o Avant. Qui l’ispirazione arriva dalla famiglia A6/A7. Il motore TDI 3 litri V6, unità da 347 cavalli e 700 Nm - chiaramente abbinata alla trazione quattro e cambio automatico Tiptronic 8 marce - sfoggia il recupero d’energia con starter-alternatore a cinghia da 48 volt nonché il compressore elettrico per una risposta immediata, aspettando l'attivazione dei turbocompressori.

Sistema in grado di recuperare fino a 11 cavalli nelle fasi di rallentamento, ricarica una batteria da 0.5 kWh alla quale attinge per restituire potenza sull’albero motore. In termini di consumo, permette un risparmio fino a 0.4 litri/100 km. Oltre a supportare le prestazioni sportive di una S4 da 250 orari autolimitati e 4”8 in accelerazione.

Il mild-hybrid previsto sulle motorizzazioni meno spinte opera, invece, a 12 volt. Gamma di motori che verrà completata dalle versioni 136 e 163 cavalli del 2.0 TDI.

Il volto sportivo di Audi A4 2019 non è solo nel nuovo look del frontale, ma anche in un’offerta articolata di sospensioni. A controllo elettronico, con assetto standard o Sport; di tipo adattivo, Comfort (altezza da terra ridotta di 10 mm) o Sport (altezza inferiore di 23 mm).