Golf GTI avrà una nuova generazione molto speciale, in linea col retaggio del modello sportivo. Lo ha anticipato Scott Keogh, il CEO di Volkswagen USA, ad Automobile Magazine, senza mezzi termini.

Cool as hell”. Ha detto Keogh, la mamma di tutte le hot hatch terrà quindi fede alle aspettative. “Con Golf VIII avremo anche la nuova GTI. Che conserverà le sue caratteristiche”. Il che vuol dire che probabilmente sarà mantenuto il motore benzina, il 2 litri turbo, che beneficerà di un aumento di cavalli, sempre più vicino, se non addirittura sopra a quota 300.

L’ipotesi di un modello ibrido era stata avanzata, ma probabilmente, sia per questioni di peso aggiuntivo, sia perché rivolto a una clientela soprattutto di petrolhead, dovrebbe riproporre solo il motore a combustione.

Gli USA per GTI (e anche per Golf R) sono un mercato particolare: le versioni sportive vendono molto di più di quelle standard. Il modello è atteso per il 2020, qualche mese dopo l’esordio della nuova generazione.

Nova Volkswagen Golf: il primo bozzetto