La sesta generazione di Opel Astra si farà, anche elettrificata, e tornerà ad essere prodotta in Germania. A casa, a Russelsheim, assieme alla berlina e familiare media Insignia. Un ritorno da Oltremanica e una volta si sarebbe detto da oltre cortina dato che Astra attualmente è assemblata nel Regno Unito e in Polonia.

In seguito all’acquisizione di PSA potevano esserci timori sul sito produttivo, ma la dirigenza del Marchio ha conseguito un accordo coi sindacati per rinnovare lo stabilimento e permettere il lavoro su due turni.

Astra VI arriverà sul mercato nel 2021, costruita sulla piattaforma modulare Emp2, cavallo di punta di PSA anche su prodotti di alto di gamma come Citroen C5 Aircross e Peugeot 3008.

D’obbligo la versione green, che potrebbe avere un powertrain paragonabile a quello di Grandland X plug-in hybrid.