Mai così dibattuto, il Doppio Rene BMW. Dalle forme oversize di Serie 7 e X7, alla soluzione, inedita, proposta da nuova BMW X6. Il rinnovamento è totale, un progetto nato intorno all’ossatura tecnica CLAR, con tecnologia a bordo del nuovo sistema operativo BMW OS 7.0.

Per distinguersi, in un’impostazione stilistica che certo non è radicalmente diversa dal passato, ricorre a un frontale reso più imponente dalle nervature estese sul cofano, fari dalle linee affilate e, novità, la calandra illuminata.

Sarà un accessorio a richiesta, gestibile manualmente in marcia o semplicemente quale effetto scenico, animazione all’apertura e chiusura del veicolo. Il particolare nasconde, in realtà, firme piuttosto diverse, provano a farsi più squadrate e spigolose, contenendo le esagerazioni prodotte con Serie 7. A essere diversa è, anche, la sezione frontale.

PREZZI E MOTORI DI BMW X6

Vedremo su strada la terza generazione di X6 a partire da novembre, con prezzi fissati in 80.700 euro sul mercato italiano. È il prezzo d’attacco della motorizzazione Diesel 3 litri 6 cilindri, per arrivare al top di gamma, turbo benzina 4.4 litri, V8 installato su M50i: 107.300 euro.

Tutti abbinati alla trazione xDrive, dotata dela modalità due ruote motrici in condizioni di aderenza ottimali. In alternativa alla specifica base, X6 è offerta in Italia negli allestimenti Business, xLine e M Sport.

 

X6 30d

X6 M50d

X6 40i

X6 M50i

Motore

Diesel 3.0

Diesel 3.0

Benzina 3.0

Benzina 4.4

Frazionamento

L6

L6

L6

V8

Potenza e coppia

265 cv/620 Nm

400 cv/760 Nm

340 cv/450 Nm

530 cv/750 Nm

Prestazioni

230 Km/h – 6”5

250 km/h – 5”2

250 km/h – 5”5

250 km/h – 4”3

Prezzo

80.700 euro

105.300 euro

83.200 euro

107.300 euro

Cifre più che mai “a partire da”, visto il lunghissimo elenco di optional. Dall’automazione di Livello 2 del Driving Assistant Professional, ai fari Laserlight adattivi e con Selective Beam, proseguendo con il climatizzatore quadri-zona, i cerchi fino a 22 pollici, il differenziale posteriore M sulle versioni non M Sport.

Il design adotta richiami a X4 nello sviluppo delle luci posteriori, sfoggia paraurti elaborati e sfoghi d’aria dietro le ruote anteriori che, sui vuoti della carrozzeria, creano quasi un deviatore di flusso. Fiancata dai tratti più morbidi se confrontata con l’anteriore e la coda.

DIMENSIONI, PIÙ SPAZIO A BORDO

È appena più lunga, nuova X6. In 4,93 metri (+26 mm) si registrano 2,97 metri di passo (+42 mm), mentre in larghezza il dato vale 2 metri (+15 mm) e 1,69 metri in altezza (- 6mm). Altezza soggetta a variazioni significative, se le sospensioni sono nella specifica con molle pneumatiche e di tipo autolivellante. In funzione della modalità di guida è possibile incrementare o ridurre di 40 mm la distanza del corpo vettura da terra.

Pur non essendo il modello in cima alla lista di quanti cercano un prodotto specializzato per il fuoristrada, BMW X6 dichiara una profondità di guado attraversabile di 50 centimetri e propone il pacchetto optional xOff-Road. Le 4 modalità di guida dedicate intervengono su cambio, trazione, acceleratore, sospensioni, per variare le tarature: ghiaia, neve, rocce e sabbia gli scenari preimpostati.

In alternativa alle sospensioni pneumatiche, il SUV offre il Dynamic Damper Control quale specifica standard, molle elicoidali e ammortizzatori classici, nella variante adattiva e con sistema di stabilizzazione del rollio.

A bordo c’è spazio per 5 persone e 580 litri di volume nel bagagliaio, interni che abbinano contenuti hi-tech come il sistema Live Cockpit Professional, con infotainment da 12,3 pollici e strumentazione virtuale, alle ricercatezze più raffinate delle applicazioni in vetro sui comandi fisici.