Si chiama “connectedCAM”, una telecamera panoramica (l’inquadratura è di 120° full HD) posizionata sotto lo specchietto retrovisore centrale che è rivolta verso l’esterno e si aziona tramite un pulsante. Non serve per fare i selfie, perché inquadra verso l’esterno fuori dal vetro e non è rivolta verso l’abitacolo. La connectedCAM serve per scattare foto o fare video verso l’esterno. Si possono inquadrare scene e paesaggi durante il viaggio. E caricare in tempo reale sui social (twitter per primo ma anche Facebook) le immagini via telefono tramite l’apposita App gratuita della Citroën (si chiama ConnectedCAM).

A parte il gioco, l’utilità della ConnectedCAM può rivelarsi in caso di incidente: perché il suo obiettivo grandangolare registra continuamente video durante la marcia, è provvisto di Gps e ha una memoria di 16 Gb. Questo significa che, in caso di incidente frontale in cui si è coinvolti o di cui si è testimoni, gli ultimi minuti di marcia restano registrati e l’intera dinamica di una collisione può essere scaricata dalla memoria interna ed essere utilizzata in un contenzioso legale. Immaginatela come una telecamera di sicurezza a tutti gli effetti, sempre attiva da quando si accende il motore fino a quando lo si spegne.