L'Alfa Romeo Giulia è una delle sette finaliste al premio di Auto dell'Anno, che vede la nostra testata tra gli organizzatori. Questi sono i giorni del lancio dello Stelvio, che ha ridefinito il concetto di SUV sportivo, ma potrebbero essere anche quelli della consacrazione della berlina che ha cambiato gli equilibri.

Alfa ci crede e ha pubblicato un video dal titolo "Giulia never stop" che elenca i premi che ha vinto l'auto che dovrebbe portare il grande rilancio del Biscione. Proprio nei giorni antecedenti del grande momento: il 6 marzo al Salone di Ginevra sarà assegnato il premio più importante nel panorama automobilistico.

 

Ecco i premi che la Giulia ha conquistato sino ad oggi

  • Auto Europa 2016 UIGA
  • Best Car 2016 L’Automobile Magazine
  • Best Car of Frankfurt Motorshow 2015
  • Best Car of Geneva Motorshow 2016
  • Best Cars 2016 Awards Motorpress Iberica
  • Best Car 2017 Auto Motor Und Sport
  • Best Launch of the year 2016 AutoScout24
  • Best Mild-Sedan Autopista
  • Car ot the Year 2016 TopGear
  • Design Trophy Auto Zeitung
  • EurocarBody 2016 Automotive Circe Intl
  • Goldene Lenkrad Auto Bild
  • Most Awaited Car WhatCar?
  • Most beautiful car of the year Turbo
  • Novità dell’anno 2017 Quattroruote
  • Sports cars of the Year Auto Bild Sportscars

E questo invece rimane il nostro giudizio nella prova su strada, pubblicata su Auto 10 del 2016.  L'Alfa è dotata di uno sterzo eccezionale, sospensioni che copiano l'asfalto. Non è illegittima la definizione "va su due binari". Di fatto impossibile da mettere in crisi, anche perché il controllo di stabilità, seppur molto discreto, è sempre in allerta e interviene appena capta qualche movimento non rigoroso. La Giulia ha un sottosterzo quasi inesistente, facile da portare l'italiana, che permette a tutti di spingere a fondo. L'obiettivo di Alfa Romeo era, anche, di avere la berlina più veloce tra le curve sul mercato. Raggiunto.