Il 5 marzo, alla vigilia dell'88° Geneva International Motor Show, si elegge l'Auto dell'Anno 2018, premio di cui il nostro magazine è organizzatore italiano. Alberto Sabbatini ha provato le sette finaliste sul proving ground di Balocco, tra cui la nuova granturismo coreana, pronta a ritagliarsi un posto tra le berline sportive di alta gamma , grazie a tecnologia, comfort e soprattutto prestazioni.

La Stinger è infatti disponibile non solo col motore 2.0 litri turbodiesel da 200 cavalli ma anche con il V6 3.3 litri biturbo benzina abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico otto rapporti. Che grazie a una potenza di ben 370 cavalli è in grado di proiettarla fino a 270 km orari e di farla accelerare da zero a cento in 5 secondi, nonostante un peso superiore ai 18 quintali. Il comfort a bordo è garantito dalle dimensioni generose, lunghezza di 4,83 metri e passo di 2,9 metri, dalla rigidità del telaio basato su un nuovo pianale specifico e dagli ammortizzatori a controllo elettronico.

Luca Contartese di Kia Italia ci spiega perché la Stinger meriterebbe di essere eletta Auto dell'Anno.