Il barbiere, un porto sicuro

«L’atmosfera è ritagliata intorno ai cinque sensi: i mobili in legno e le sedute in pelle reclinabili ricordano l’eleganza vintage della Dolce Vita, la musica diffonde i classici del jazz e del rock, nell’aria si respirano le essenze di cuoio, sandalo, mirto e lavanda e le poltrone di Azucena, morbidissime al tatto, sono rivestite in cashmere Loro Piana: sono tutti inviti a rilassarsi». Siamo a Milano, nella barberia di Gian Antonio Pisterzi in via Montenapoleone 17, nel cuore del quadrilatero della moda. E siamo a New York, in quella al 55 di Wall Street, nell’anima finanziaria della Grande Mela, dove Pisterzi è di recente sbarcato per offrire agli uomini «un porto sicuro dove affidarsi per ritrovare il proprio stile». Nei saloni «il cliente è accolto come un ospite, magari con un caffè o un whisky, ci dimentichiamo l’orologio e coltiviamo l’empatia, la più grande, forse l’unica, dote di un bravo barbiere».

Barbiere per connoisseurs: l’estetica al maschile

La vocazione per la cura estetica al maschile Gian Antonio Pisterzi l’ha scoperta da bambino, quando aspettava il nonno dal barbiere di un piccolo paese. Da adulto l’ha inquadrata all’Accademia Steiner di Londra, dove si è fatto contagiare «dall’innata eleganza dei barbieri inglesi», poi l’ha messa in pratica sulle navi da crociera «andando incontro alle esigenze più disparate», quindi l’ha affinata alla barberia di Dolce & Gabbana e infine l’ha strutturata nelle vesti di master barber worldwide per Acqua di Parma, sempre fedele al suo mantra: «gli occhi sono la mia più grande scuola». I barber shop di Milano e New York sono «la sintesi e il coronamento di questo percorso». Affiancato dai suoi collaboratori, Pietro Carbone, «il mio maestro a Dolce & Gabbana» e Viktoryia Kambayeva, anche lei con un passato sulle navi da crociera, «una donna, contro ogni pregiudizio: quando gli uomini si affidano alle sue mani non tornano più indietro», Pisterzi ha costruito un team di professionisti attenti, capaci di osservare lo stile, ascoltare le richieste e interpretare i desideri: «quando si arriva alla fatidica domanda, sappiamo già tutto il necessario per accontentarlo».

Il barbiere di una volta proiettato nel futuro

C’era una volta il barbiere, «un ritrovo, più che altro: il taglio era spesso solo un pretesto per chiacchierare». Oggi quel barbiere c’è di nuovo, si è aggiornato e «oltre a chiacchiere, relax, barba e capelli, propone massaggi alla testa e al viso, maschere esfolianti, trattamenti defaticanti, illuminanti e anti-aging. Attraverso interventi specifici in sede, promuoviamo l’importanza di un’educazione estetica a casa, buone abitudini quotidiane per apprezzare i risultati perché la costanza è fondamentale anche nella cura della persona». A New York l’hanno capito da tempo e i clienti acquistano sia abbonamenti annuali, sia voucher regalo «per vivere, e far vivere, esperienze rigeneranti», un vero e proprio lusso alla portata che ora sta conquistando anche Milano.

 

  • Gian Antonio Pisterzi srl
  • via Montenapoleone, 17
  • 20121 Milano
  • Telefono +39 02.36.72.87.74
  • 55 Wall Street @ Cipriani Club Lounge level
  • 10005 New York

 

Informazione pubblicitaria a cura di Sport Network