Dopo Stoccarda, Amsterdam e San Diego, tocca a Madrid accogliere il car sharing car2go nella sua forma più evoluta: una flotta di smart fortwo Electric Drive, 350 veicoli disponibili per il noleggio, su un'area di 53 km² e con il consueto sistema a flusso libero. Il funzionamento è sempre il medesimo: via app si localizza l'auto che si vuole noleggiare e la si prenota, con tariffe che in fase di "benvenuto" ricalcano i costi previsti per il car sharing tradizionale, con le fortwo a benzina: 19 centesimi al minuto, tutto incluso, per i primi 50 chilometri d'impiego. Madrid diventa la 31ma città a entrare nel network car2go, rete all'interno della quale è assicurata l'interoperabilità, perciò quanti sono registrati per l'utilizzo in Italia del servizio di car sharing firmato Mercedes, potranno usufruire dello stesso anche nelle 15 città europee in cui opera. La flotta di veicoli complessivamente impiegata nelle quattro città che offrono il noleggio di fortwo elettriche arriva a quota 1.650. Per sopperire alla ridotta diffusione delle colonnine di rifornimento, car2go ha sviluppato un sistema formato da hub di ricarica, capaci in un'ora appena di "fare il pieno" alle batterie e riducendo così i tempi di attesa prima che l'auto possa tornare disponibile per un altro utente. f.p.