Volkswagen Tiguan ibrida non è di per sé una novità. Lo è Volkswagen Tiguan GTE Active Concept, show-car presentata al salone di Detroit 2016 che punta forte su una personalizzazione marcata dell'ultima generazione del suv, dritta verso le inclinazioni più fuoristradistiche. Non è il solito maquillage con qualche protezione in più aggiunta qua e là sulla carrozzeria, il concept del Naias incrementa l'altezza da terra di 45 millimetri, portando lo spazio libero tra terreno e meccanica a 225 millimetri, monta gomme specifiche per l'off-road impegnativo, con cerchi da 16 pollici, gommatura extra large e spalla "panciuta": 245/70 R16, le BF Goodrich sulle quali poggia. Ha la classifica firma delle Volkswagen ibride, Tiguan GTE Active Concept, ovvero, le luci diurne a led, sagomate a C sul frontale, alle quali, per l'occasione, si aggiunge la fanaleria supplementare, orientabile, sul tetto. Dettagli. Più consistenti sono le novità tecniche sul versante multimediale e motoristico. Il primo sfoggia l'ultima evoluzione del MIB, quella che ritroveremo sui modelli Volkswagen del prossimo futuro, pertanto ecco lo schermo da 9.2 pollici con home configurabile, vetro a coprire il display, gestures e comandi vocali per l'azionamento delle funzioni, mentre la strumentazione dietro al volante propone un cockpit virtuale e configurabile, l'Active Info Display, completato dall'head up display. Dal Los Angeles a Detroit, dal Ces 2016 al Naias. Quanto allo schema tecnico, il motore turbo benzina Tsi da 150 cavalli e supportato da due motori elettrici, uno all'anteriore, alloggiato nella scatola del cambio DSG 6 marce, l'altro al retrotreno, alimentati da un pacco batterie agli ioni di litio, con una capacità di 12,4 kWh. Il funzionamento della trazione integrale attivata dal 4Motion Active Control consente di muoversi in fuoristrada ricorrendo ai due motori elettrici esclusivamente, se la carica della batteria è sufficiente, viceversa il motore elettrico anteriore funziona da generatore di energia per quello posteriore e viene rimpiazzato dal termico. Quaranta kW e 220 Nm di coppia per il primo, 85 kW e 270 Nm per il secondo, utilizzato di default a ogni avvio della Tiguan GTE Active Concept. L'autonomia di marcia in modalità elettrica è dichiarata in 32 km, con una velocità limitata a 120 km/h, mentre sfruttando appieno il sistema ibrido, in modalità GTE, i 225 cavalli complessivi portano a 193 orari e da zero a 96 km/h in 6"4.

La gallery di Volkswagen Tiguan GTE Active Concept

Una miriade di possibilità per il funzionamento della Tiguan Active concept sono possibili ricorrendo al selettore sul tunnel, dalla On Road alle specifiche Charge e Battery Hold, modalità destinate a incrementare o conservare il livello di carica della batteria, fino alla Sport; poi, i programmi destinati al fuoristrada: Off Road e Snow. Con pulsanti a sé troviamo invece la E-Mode per muoversi in modalità elettrica e la GTE-Mode. Sul mercato statunitense, Volkswagen introdurrà l'ultima generazione di Tiguan anche con passo allungato e 7 posti, a partire dal 2017. Fabiano Polimeni