Prima di lasciar spazio alle monoposto della Formula E, il campionato voluto dalla FIA e pronto per la terza edizione, toccherà a 15 Volkswagen e-Golf animare le strade di Hong Kong, il prossimo 8 ottobre. Sarà il week end inaugurale della nuova stagione di Formula E, nonché l'occasione per il debutto del primo eTouring Car Challenge, organizzato da FRD - Formula Racing Development. Una gara di contorno alla quale parteciperanno 10 piloti veterani e 5 ospiti, celebrità che abbiano già dimestichezza con il mondo delle corse.

Accanto al palcoscenico più importante per la tecnologia elettrica, arriva un'interpretazione originale delle gare Turismo, lontane dai propulsori turbo benzina da 300 cavalli che caratterizzano la serie internazionale TCR - alla quale peraltro prende parte la Volkswagen Golf TCR -. 

Le 15 e-Golf sono state adattate per rispondere ai requisiti di sicurezza necessari, nonché per garantire prestazioni più appaganti di quanto non faccia il modello stradale. La gabbia di sicurezza all'interno dell'abitacolo, insieme all'estintore e alle cinture a sei punti sono il punto di partenza minimo per poter gareggiare su un circuito. FRD Sports ha rivisto poi l'assetto delle Golf elettriche, installando sospensioni KW, cerchi alleggeriti da 18 pollici con gomme 245/40 - in sostituzione del set a bassa resistenza al rotolamento, da 205/55 R16 - e un impianto frenante Brembo con dischi forati.

I 115 cavalli e 270 Nm del motore elettrico dovranno muovere una massa alleggerita di tutto il superfluo, dai sedili ai rivestimenti, ma con l'extra della gabbia di sicurezza: 1.510 kg, il dato alla bilancia di una e-Golf qualsiasi, di cui 318 imputabili al pacco batterie agli ioni di litio, da 24,2 kWh di capacità e composto da 264 celle individuali, raggruppate in 27 moduli.

Quanto alle prestazioni di cui sarà capace la versione adattata per l'impiego in pista, non sono stati comunicati i riferimenti: i 140 km/h di velocità massima, autolimitata per conservare un'autonomia dichiarata fino a 190 km sul modello di serie, e i 10"4 per accelerare da zero a cento dovrebbero migliorare anche in ragione della ridotta distanza di gara da coprire.