Conferme ufficiali non c'è ne sono ancora. Ma le supposizioni lasceranno presto il posto alla realtà. Il progetto Jaguar elettrico è più vicino di quanto si possa immaginare e il recente debutto nel Mondiale Formula E, non è altro che una conferma. La nuova piattaforma sarà condivisa con i cugini Land Rover e dovrebbe essere sviluppata per dare origine ad un Suv leggermente più piccolo dell'attuale F-Pace e che dovrebbe chiamarsi E-Pace. Sarà un modello a trazione elettrica e le performance non dovrebbero intaccare minimamente l'immagine elegante e sportiva del Giaguaro. La volontà di far debuttare la piattaforma su di un modello Jag è legata essenzialmente a fattori di marketing, perché la prima assoluta di questo pianale risale a circa un anno fa e, a farsi carico del debutto era stata Land Rover. Anzi, il progetto venne classificato come Project Evoque E.

Oggi i tempi sono cambiati, ma la sostanza è rimasta pressoché la stessa. E se allora si parlava di 2020 come anno d'esordio, adesso è più plausibile il 2018 per il Suv elettrico Jaguar. Di fatto il progetto Evoque E era formato da una batteria agli ioni di litio da 70kWh e da due motori elettrici: uno posizionato sull'asse anteriore da 85 kW e un secondo da 145 kW collocato su quello posteriore. Portava inoltre in dote la tecnologia “by wire” per ciò che riguardava l'impianto elettrico. Elementi che non sappiamo se saranno presenti sulla nuova Jag, a che aiutano a rendere l'idea.