Tesla Gigafactory anche in Europa. Il piano di Elon Musk prevede lo sbarco, produttivo nel Vecchio Continente. Non solo clienti o collaborazioni: se lo la ricerca e lo sviluppo rimarranno negli USA, auto e batterie invece saranno costruite anche da questa parte dell'Atlantico, probabilmente in Germania, come fa già il colosso sud coreano di Hyundai-Kia. 

Musk recentemente ha acquisito la Grohmann Engineering, brand tedesco di alta tecnologia. Ma è solo un passo secondario. Il visionario imprenditore ha confermato che Tesla avrà una seconda, e probabilmente anche altre, Gigafactory in Europa e che il sito sarà deciso nel 2017 dopo una serie di ricerche.

La Gigafactory europea produrrà batterie e auto. Questo il colpo grosso e la novità rispetto all'impianto che sta per essere ultimato in Nevada, dove sono realizzati solo gli accumulatori di energia elettrica. Probabilmente il futuro cavallo di battaglia di Tesla, la Model 3, che dovrebbe creare grandi volumi per l'auto elettrica sarò realizzata anche alle nostre latitudini. 

L'enorme balzo produttivo programmato da Musk, ben oltre le 500.000 auto prodotte, necessiterà di più fabbriche e l'Europa potrebbe veramente diventare terra di conquista. Ovvio che un impianto in loco sarebbe indispensabile, con vantaggi economici e anche di tempi di consegna delle vetture ai clienti.