Ingombri da maxi-scooter, comfort da auto, visione green. All’Efficient Urban LIght VEhicle hanno lavorato in 12, riuniti in un consorzio finanziato dall’Unione Europea, 6,7 milioni di euro messi a disposizione per produrre una sintesi sulla mobilità urbana del futuro che fosse anzitutto dagli ingombri ridotti e riuscisse a sviluppare una soluzione di powertrain spendibile per ulteriori applicazioni ai veicoli di categoria L5e. Mezzi tre o quattro ruote, con velocità superiore ai 50 km/h.

In una visione di mobilità multimodale, il quadricicli possono inserirsi bene accanto al trasporto pubblico. E la proposta EU-LIVE è nata dalla cooperazione di più realtà. Il gruppo PSA e Brembo, quelle più strettamente collegate al mondo automotive. Il primo, responsabile della realizzazione del veicolo completo, il dimostratore reale, dopo che Virtual Vehicle Research Center, coordinatore del progetto, si è occupato della definizione del progetto virtuale.

Brembo, specialista chiamato in causa nella definizione del sistema frenante e dell’integrazione (oltre allo sviluppo, insieme a Elaphe) dei motori elettrici nell’insieme ruota, unità con capacità rigenerativa nelle fasi di decelerazione.

Due motori elettrici installati al posteriore assicurano la spinta a zero emissioni, fino ai 70 km/h, alimentati da una batteria agli ioni di litio, a 48 volt, progettata da Samsung SDI. Velocità sufficiente per spostarsi in ambito urbano; fuori subentra il motore termico, per spingere fino ai 130 km/h: unità prodotta da Peugeot Scooter, sviluppa 42 cavalli. Complessivamente, l'EU-LIVE è in grado di marciare per 300 km prima di dover fare rifornimento.

Del progetto fanno parte anche Continental, Fraunhofer – progettazione delle ruote e valutazione tecnologica sui componenti da utilizzare per la realizzazione del telaio – FKA, Spirit Design, Mondragon GOI, IFP Energies Nouvelle.

Spazio per due a bordo, interno protetto da portiere incernierate in basso e dall’apertura rotante, minimizzando gli ingombri laterali: appena 85 centimetri di larghezza, per 2 metri e 40 di lunghezza, il concept. La cabina è riscaldata e la presenza di airbag e cinture di sicurezza non obbliga all’uso del casco.

In curva piega come uno scooter, merito dell’articolazione idraulica sui due assi e di un sistema di controllo del rollio brevettato da PSA. Il filtraggio delle asperità stradali è assicurato da sospensioni idropneumatiche.