Mentre in Europa, in Giappone e anche in USA si fanno promesse, anche a breve termine, la Cina sforna auto elettriche a ripetizione.

Come la Nio ES8, un SUV a batterie a 7 posti, più convenzionale della spettacolare Tesla Model X, ma che di fatto costa la metà. Meno di 60.000 euro, mentre l'americana può arrivare tranquillamente a 150.000. Nio ha anche un team in Formula E con il nostro Luca Filippi.

Sette posti, lunghezza di cinque metri, passo di tre e soprattutto uno zampino europeo. Infatti carrozzeria e telaio sono realizzati da Magna Steyr, colosso ben conosciuto anche da produttori premium del Vecchio Continente. Il self drive parziale è garantito cinque videocamere, 5 radar e 12 sensori a ultrasuoni.

La Nio ES8 è smossa da due motori elettrici, uno davanti e uno dietro, dotata quindi di trazione integrale. Che garantiscono, secondo la Casa, un'accelerazione da 0 a 100 in 4"4. La batteria, data la stazza, non è enorme: 70 kWh, per un'autonomia dichiarata di 355 km. Ma c'è anche la possibiità di sostituirla in 3 minuti, per chi preferisce l'alternativa. Nio ha dichiarato di voler portare il modello anche negli USA e in Europa.