Ci vorrà il physique du role per guidarla. Come per la corrispondente variante spinta dal motore termico, anche per Morgan EV3 sarà fondamentale vestire lo spirito e gli abiti che portano indietro nel tempo, un po' agli Anni Trenta, un po' ai Cinquanta, epoche ispiratrici del design della tre ruote inglese. In versione elettrica, pronta a vedere la luce nel 2018, con l'avvio della produzione previsto dalla prossima estate.

Dal concept presentato nel 2016, Morgan Motors annuncia la prossima realizzazione grazie al supporto tecnico di Frazer-Nash Energy Systems, responsabile dello sviluppo del motore elettrico e dell'elettronica di gestione.

Quarantasette cavalli dall'unità motrice (57 cavalli la potenza di picco), il confronto è spontaneo farlo con gli 82 cavalli della 3-Wheeler benzina. Prestazioni plafonate per l'elettrica, in grado di accelerare in 9” da zero a cento orari, tre secondi più lenta, mentre la velocità massima di 145 km/h resta distante dai 185 orari della gemella con motore termico. EV3, piuttosto, va letta guardando all'unicità del progetto.

Per lo stile, per i richiami vintage, accostati alla visione di mobilità pulita, un'autonomia di marcia a zero emissioni per 190 km, range garantito dal pacco batterie agli ioni di litio da 21 kWh, installato nella zona inferiore del telaio tubolare. Del concept, Morgan EV3 dovrebbe confermare anche la massa complessiva, 500 kg favoriti anche dall'impiego di pannelli in materiale composito per la carrozzeria.