La California stavolta arriva dopo l’Europa sulla questione delle green car. Più che una questione sta diventando una crociata contro i motori endotermici (benzina e diesel) ma il dado pare tratto.

Il partito democratico americano ha fatto una proposta di legge per fermare tutte le auto benzina e diesel nello “stato del sole” a partire dal 2040. La California è patria delle grandi innovazioni tecnologiche di massa della fine del Ventesimo secolo e dell’inizio del Ventunesimo, comprese le auto a zero emissioni. E la proposta punta a promuovere in modo assoluto le auto elettriche: a batterie o fuel cell a idrogeno.

Stavolta però qualcuno è arrivato prima. Ad esempio Londra, che aveva precedentemente indicato la stessa data, il 2040, per questa scadenza, ma anche Parigi, dove la guerra alla auto a gasolio ormai è totale, o Berlino, che forse in un eccesso di zelo ha puntato alle zero emissioni per le auto nel 2030. Allo stato più popoloso degli USA va comunque riconosciuta una storica attenzione alla questione ambientale.

La prima legge delle emissioni risale a più di 50 anni fa, il 1967. Non è solo dieselgate, evidentemente: la questione è nata prima. E a breve, medio e lungo termine i programmi di molte amministrazioni, a livello globale, sembrano aver segnato la strada. Da verificare se la produzione riuscirà a seguirla passo per passo.