La Mission E(lettrica) di Porsche si è trasformata in Taycan, concretezza del prodotto di serie, sulle strade nel 2019. Un passaggio di consegne che dal concept al modello pronto e finito conserva l’impianto tecnico di una berlina elettrica ad altissime prestazioni, strada obbligata per il marchio. C’è un lungo lavoro di sviluppo dietro le luci del palcoscenico, centinaia di prototipi marcianti per verificare ogni singolo aspetto operativo della prima elettrica sviluppata a Weissach.

Seicento cavalli, due motori sincroni permanenti, meno di 3,5 secondi per accelerare da zero a cento orari. Sono indicazioni sintetiche delle doti di Porsche Taycan, il riassunto della ricerca sull’elettrico ad alto voltaggio. Il pacco batterie agli ioni di litio doveva configurarsi come un elemento in grado non solo di ricaricarsi rapidamente ma cedere l’energia altrettanto in fretta, da qui lo sviluppo di un pacco da 800 volt. Scenari che chiamano in causa la necessità di un raffreddamento ottimale, che mantenga la temperatura operativa del pacco batterie agli ioni di litio trai 20 e i 40° C. Batteria sì realizzata da LG Chem, però con celle (ciascuna da 4 volt) sviluppate specificamente per Taycan.

In tema di ricarica dalle colonnine rapide, sarà possibile "fare il pieno" di 400 km di autonomia dopo appena 15 minuti: la carica completa assicura, invece, una percorrenza di 500 km in condizioni ideali. I motori sono posti sui due assi ed è stata scelto una soluzione con unità a magneti permanenti, compatti e ispirati ai motogeneratori dell'ibrido utilizzato da Porsche sulla 919 Hybrid nel campionato endurance fino al 2017. La potenza di sistema arriva a 600 cavalli, valore che permette un’accelerazione fulminea non solo sullo zero-cento ma anche un interessantissimo 12 secondi sullo zero-200 km/h, performance completate da una velocità massima superiore ai 250 km/h.

Taycan nasce sulla piattaforma J1, destinata a essere condivisa con Audi e la GT e-tron, mentre in una seconda fase Porsche lancerà la piattaforma PPE – Premium Performance Electric. Seconda parte del piano di sviluppo elettrico che porterà il marchio, entro il 2025, ad avere in gamma modelli per metà ibridi plug-in e per metà elettrici a batteria. Taycan sarà l’opera prima e gli obiettivi di vendita indicano in 20 mila unità l’anno il volume da centrare, di fatto un numero che vale due terzi delle vendite della gamma Porsche 911.