Non solo stile, sarà Automobili Pininfarina PF0. La purezza delle forme è il dato centrale e immediatamente visibile, già apprezzato da potenziali clienti nelle anteprime private e convinti a tal punto che, in nord America, la quota destinata della ristretta produzione della hypercar elettrica è già per tre quarti esaurita.

Un marchio tutto nuovo, con il supporto di Mahindra, lo scorso anno ha dato il via al sogno di Battista Pinin Farina, quello di lanciare un giorno una gamma di modelli con il marchio della casa di Cambiano sul cofano.

PF0, una sirena incantatrice a Pebble Beach

Adesso la realtà diretta da Michael Perschke annuncia l’investimento di 20 milioni di euro in Pininfarina SpA, che si occuperà della progettazione e dello sviluppo dei modelli Automobili Pininfarina, a partire dalla hypercar, accreditata di prestazioni estreme, dall’accelerazione inferiore ai 2 secondi sullo zero-cento orari, ai 350 km/h e più di velocità massima, il tutto garantendo un’adeguata autonomia di marcia, indicativamente si punta ai 500 km per singola carica.

Il progetto prende forma e corre veloce verso l’anteprima della specifica definitiva, attesa al Salone di Ginevra 2019, primo passo di una gamma più articolata di modelli tutti all’insegna dell’esclusività e del lusso, tutte elettriche a batteria. “È un piacere e un privilegio collaborare con l’azienda di progettazione automobilistica più importante al mondo, Pininfarina SpA. Questo accordo di cooperazione segna l’inizio di due nuovi entusiasmanti capitoli nelle nostre storie così diverse”, ha commentato Michael Perschke, a.d. di Automobili Pininfarina.

Ad accompagnare l’annuncio della partnership tra le due realtà arrivano un teaser e un’immagine della PF0, a testimoniare la filosofia PURA di Automobili Pininfarina, stilemi che verranno sviluppati sotto la direzione di Luca Borgogno, direttore del design. Si intravede una hypercar dalle linee essenziali e sinuose, attenta alla massima efficienza aerodinamica e dalle superfici pulite, appena “disturbate” dai profili alari che integrano i fari posteriori, che potrebbero nascondere un sistema di aerodinamica attiva, così come sul diffusore.

Cuore croato per PF0 grazie a Rimac

“Siamo felici di poter aggiungere Automobili Pininfarina al nostro portfolio clienti, composto da molte prestigiose case automobilistiche per cui Pininfarina SpA progetterà vetture in futuro. Questo accordo ci consentirà inoltre di dimostrare la nostra competenza nell’ingegneria e nella produzione di automobili in serie limitata.

A partire dall’incredibile PF0, svilupperemo una gamma per Automobili Pininfarina con tutta la bellezza, la purezza e le tecnologie innovative che da sempre contraddistinguono le classiche vetture Pininfarina”, ha commentato Silvio Pietro Angori, amministratore delegato di Pininfarina SpA. La hypercar PF0 andrà in strada nel 2020, primo passo verso l’espansione dell’offerta.