Anche se con una partenza a rilento rispetto ad altri Paesi, l'Italia si è convinta ad abbracciare il mondo delle auto elettriche. Nell'ultimo anno c'è stata un'autentica esplosione, tant'è che il numero delle posizioni delle colonnine di ricarica è addirittura raddoppiato. E questo è uno dei fattori che permette al Bel Paese di piazzarsi al sesto posto nella particolare classifica mondiale dei paesi migliori per viaggiare a bordo di un'auto elettrica, stilata da Comparethemarket.com e che tiene conto del numero di colonnine di ricarica presenti nell'itinerario.

Trasporto sostenibile: per Legambiente Milano al top, Roma arranca

Numeri alla mano, a dominare la top ten "elettrica" ci sono gli Stati Uniti, che comandano con 29.252 colonnine di ricarica. Completano il podio Germania e Regno Unito, rispettivamente con 28.967 e 17.616 installazioni. I Paesi Bassi ne contano 10.553, mentre la Norvegia, che è la nazione con la densità più alta di auto elettriche, è quinta con 8.965. 

Secondo quanto riportato da uno studio svolto da Legambiente, in Italia nel febbraio 2018 c'erano 2.000 colonnine di potenza inferiore agli 11 kW e meno di 2.500 con una potenza superiore. Adesso quota 7.000 è stata superata e per questo il Bel Paese si piazza al sesto posto, sopra a Svezia, Canada, Francia e Spagna, nella top 10 mondiale.

La strada che conta più colonnine in assoluto, nel nostro Stivale, è la Roma-Salerno: 270 chilometri con ben 59 stazioni di ricarica per le auto elettriche. Niente a che vedere con la Route 66, la leggendaria highway statunitense che collega Chicago e Santa Monica, che vanta più di 250 stazioni di ricarica.