Al momento è un “torneo” a tre sfidanti, tutte nel segmento D premium dei suv. Taglia media, dimensioni per intenderci, interpretata con ingombri marginalmente diversi tra Mercedes EQC, Audi e-tron e Jaguar i-Pace. Differenze che emergono chiare e giustificate da chi adotta un’architettura specifica per l’elettrico e due tedesche a sviluppare la prima proposta a batterie su proporzioni di suv medi “classici”.

Differenze sostanziali si rilevano anche nei prezzi con i quali si affacciano sul mercato italiano, nonché sulle scelte operate sulla tipologia di motori elettrici. Insomma, apparentemente sfidanti simili, in realtà con sfumature piuttosto diverse.

MOTORI

Come arrivino a sviluppare, tutte e tre, la medesima potenza massima di sistema è un aspetto he merita d’essere approfondito. Mercedes EQC dichiara 408 cavalli e 760 Nm di picco massimo dalla presenza di due motori asincroni, tipologia di motore uguale alla scelta operata da Audi e-tron, dove i due motori sviluppano un picco massimo (boost da 8 secondi) di 408 cavalli e 664 Nm, a incrementare altrimenti una spinta massima da 561 Nm e 360 cavalli.

Prestazioni differenziate nei decimi, con EQC a scattare in 5”1 da zero a cento orari e dichiarare una velocità massima limitata a 180 km/h. Audi e-tron corre fino ai 200 orari autolimitati e accelera in 5”7 nel modo boost.

EQC, la prima Stella elettrica

Jaguar i-Pace opera una scelta differente, installa due motori elettrici di tipo sincrono a magneti permanenti. Potenza sempre dichiarata a 400 cavalli e 696 Nm. La differenza tra la tipologia asincrona e sincrona sta nel funzionamento del rotore, con vantaggi di una minore inerzia e miglior rapporto tra peso e potenza sviluppata dalla parte delle unità sincrone. Gli asincroni, dalla loro, hanno un comportamento superiore ad alte temperature e un costo inferiore, a fronte di una inerzia peggiore del rotore.

Audi e-tron, il test

Prestazioni di i-Pace che beneficiano di una massa sostanzialmente inferiore ai due rivali: 4”8 sullo 0-100 orari, scelta di porre il limitatore sempre a 200 km/h.

DIMENSIONI

Le dimensioni dei tre suv elettrici vanno lette alla luce di scelte progettuali differenti. Jaguar ha sviluppato i-Pace su una piattaforma dedicata all’elettrico.

Sappiamo come sia possibile sfruttare al meglio i vantaggi degli ingombri ridotti dei motogeneratori con un’architettura specifica.

i-Pace vanta il passo più lungo a fronte di una lunghezza la più contenuta tra i suv medi elettrici, dove Mercedes EQC si pone con un rapporto lunghezza-passo intermedio e leggermente migliore di Audi e-tron.

 

Lunghezza

Passo

Larghezza

Altezza

Massa

Bagagliaio

Audi e-tron

490

292

193

156

2.490 kg

656 lt

Jaguar i-Pace

476

299

201

161

2.200 kg

660 lt

Mercedes EQC

468

287

188

162

2.420 kg

500 lt

Dimensioni espresse in cm

BATTERIE

Quanto alle caratteristiche delle batterie di Audi e-tron, Jaguar i-Pace e Mercedes EQC, tutte ricorrono a pacchi con celle agli ioni di litio e sistema a 400 volt, nel dettaglio 405 volt per EQC, 396 volt Audi e-tron e 400 volt Jaguar i-Pace.

Jaguar i-Pace, da candidata ad Auto dell'Anno 2019

La capacità energetica spazia dagli 80 kWh di EQC, pacco composto da 384 celle, ai 95 kWh di Audi e-tron con 432 celle; Jaguar i-Pace adotta una batteria da 90 kWh e 432 celle.

AUTONOMIA DI MARCIA

Disponibilità d’energia che porta a valori di autonomia dichiarata nel ciclo WLTP nel range dei 400 km. La forchetta di Mercedes EQC oscilla tra i 374 e i 417 km, Audi e-tron dichiara un valore massimo di 417 km, mentre Jaguar i-Pace si spinge a dichiarare tra i 415 e i 470 km.

RICARICA

Batterie ricaricabili dalla presa domestica, con caricatori di bordo da 7 kWh per i-Pace, 7,4 kW per EQC e, di serie, 11 kW su Audi e-tron, che è anche il suv ricaricabile da postazioni rapide pubbliche da 150 kWh. Mercedes EQC può sfruttare appieno postazioni fino a 110 kW, i-Pace fino a 100 kW.

PREZZI

Ultimo terreno di confronto, quello dei prezzi di listino destinati al mercato italiano. Il prezzo d’attacco più competitivo è fissato da Mercedes EQC, con i 76.839 euro della versione Sport. Jaguar i-Pace sfora gli 80 mila euro e posiziona la versione d’ingresso a 82.460 euro, mentre Audi e-tron arriva a 83.930 euro.