Al giorno d’oggi, ad immaginare le macchine del futuro sono in tanti: dai professionisti del settore fino agli appassionati di motori. Le Case automobilistiche, innanzitutto, ma anche giovanissimi col pallino della mobilità futura. Come il designer Denni5 Cheng, che su Behance, noto sito web di auto-promozione dedicato a moda, design e arti figurative, ha condiviso alcuni suoi progetti grafici riguardo la mobilità del futuro a quattro ruote.

Continental: la mobilità per le auto del futuro

Il concept si chiama Mobility-R3, e mostra la city car del 2035. Una vettura monoposto, ma con due configurazioni disponibili.

Honda e: ecco il nome della prima EV del marchio

ADATTA A TUTTI I TIPI DI VIAGGIO

In modalità normale, l’auto è una tre ruote, con il guidatore che è seduto comodamente su quella che più che un normale sedile sembra una poltroncina. Mentre per i viaggi lunghi la Mobility-R3 cambia conformazione diventando una monoposto orizzontale, ideale per godersi in relax il viaggio.

Per i percorsi su strade strette invece il veicolo può anche posizionarsi in verticale, così da procedere con meno intoppi e sfrecciare anche sulle viette dei centri storici cittadini, sempre con un impatto ambientale pari a zero.

Per quanto riguarda la guida l'automobilitsa può scegliere due diverse configurazione: la classica guida al volante e quella autonoma. Denni5 Cheng non ha lasciato nulla al caso. Il progetto Mobility-R3, essendo una macchina del futuro, presenta caratteristiche e materiali provenienti da una realtà supertecnologica. Le portiere, e gran aprte della carrozzeria del veicolo, sono interamente realizzate in vetro e il motore elettrico è dotato di ruote interne capaci di recuperare l’energia persa durante la frenata, che servirà per ricaricare la batteria che permette all'auto di muoversi.

Che sia davvero questa l'auto del futuro che guideremo nel 2035?