Novità a partire dal primo agosto, per residenti e turisti, sul Lago di Garda. Rodaggio per il mese di luglio, poi l'arrivo ufficiale di E-Way. Si tratta di un progetto car sharing che vede la collaborazione tra Garda Uno, multiutility con sede a Padenghe sul Garda, e Renault.

E-Vai il tuo car sharing elettrico regionale

Il servizio

Desenzano, Padenghe, Salò e Peschiera sono le quattro località – strategiche – scelte per far circolare, appunto, il car sharing elettrico con Renault Zoe. ”Il servizio E-Way è il risultato di un percorso 100% sostenibile intrapreso oltre dieci anni orsono con l'avvio dei servizi energetici e l'autoproduzione di energia da fonte rinnovabile a favore degli Enti Locali soci” ha dichiarato il direttore operativo di Garda Uno, Massimiliano Faini. “Determinante alla realizzazione di E-Way è stato il cospicuo contributo del Ministero dell'Ambiente corrispondente a 498.000 euro (60%), mentre la quota restante (332.000 euro) è finanziata da Garda Uno. Ora affrontiamo l'avviamento del servizio”.

Roma Tre e Sharengo, accordo per mobilità elettrica

Onda green

Otto vetture totalmente elettriche, dunque, con cui poter fare il giro del Lago e a cui si aggiungeranno, entro la fine dell'anno, anche otto scooter elettrici noleggiabili tramite app e il van elettrico per trasporto disabili (servizio in allestimento) per gli spostamenti casa-scuola dei ragazzi.

C'è un'onda green che troneggia sulle acque del Garda. E-Way, infatti, è un ulteriore passo all'interno del programma 100% Urban Green Mobility, promosso dalla multiutility del Garda, che vede coinvolti 16 punti di ricarica (più altri 16 in arrivo) per veicoli elettrici a due e quattro ruote.

Mercedes e BMW, il car sharing è ShareNow

Questo servizio è stata anche l'occasione per organizzare BEST - Benaco Electric Share Tour, primo tour intorno al lago di Garda sempre a bordo della berlina compatta elettrica Renault Zoe. L'obiettivo è quello di sensibilizzare riguardo i veicoli green e l'impatto ambientale.

Dal mese di agosto sarà possibile realizzare l'intero giro del Lago di Garda a bordo di un'auto elettrica, senza l'ansia legata all'autonomia, in modo confortevole e armonico con il paesaggio circostante: zero rumore, zero inquinamento, con possibilità di ricarica durante la sosta” ha detto Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine Renault Italia.